Xerox entra nella stampa 3D acquistando Vader Systems

Xerox ha illustrato agli investitori istituzionali il suo piano di crescita triennale, che comprende anche la stampa 3D.

L'azienda intende sostenere l'innovazione facendo leva sui settori adiacenti il proprio core business, esplorando opportunità in mercati ad alta crescita.

La strategia Powered by Xerox dell'azienda è quindi indirizzata a fare leva sulla tecnologia Xerox per guidare gli sviluppi nel packaging e nella stampa digitale, negli assistenti con intelligenza artificiale, nei sensori e servizi per l'Internet of things e, appunto, nella stampa 3D.

Facendo leva su un flusso di cassa disponibile cumulativo previsto superiore a 3 miliardi di dollari nei prossimi tre anni, Xerox prevede di migliorare le attività core ampliando servizi e software, capitalizzando l'opportunità sul fronte Pmi, trasformando l'esperienza digitale dei clienti e guidando l'innovazione e la crescita del nuovo business.

Fra questo c'è appunto la stampa 3D, e in particolare quella metallica.

Per una cifra non ancora precisata, Xerox acquisirà Vader Systems, società americana che produce sistemi di manifattura additiva basati su tecnologia a getto di metallo liquido.

La tecnologia di Vader è in grado di produrre parti a velocità elevato, a basso costo e con sprechi minimi, usando filo di alimentazione per stampare fino a 1.000 gocce di metallo al secondo. Il processo di stampa 3D può anche utilizzare varie leghe di alluminio.

Oltre alla tecnologia di getto di metallo liquido di Vader, Xerox ha dichiarato che guarderà al mercato della stampa 3D di polimeri ad alte prestazioni, con l'idea di portarla sul proprio mercato entro il 2020.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here