Packaging, dodici stampanti 3D per Marchesini Group

marchesini

Marchesini Group, azienda con sede a Pianoro (Bologna) che fabbrica macchine automatiche per il confezionamento e fornitore di alcuni dei più grandi marchi dell'industria farmaceutica, cosmetica e alimentare, ha adottato un modello di produzione personalizzato per soddisfare le esigenze del settore internazionale del packaging.

Marchesini Group ha un impianto di stampa 3D dedicato con dieci stampanti 3D FDM Stratasys di livello industriale (una Fortus 900mc per produzione su larga scala, quattro Fortus 450mc e cinque sistemi F270) e due stampanti 3D multimateriale PolyJet.

La tecnologia viene utilizzata in tutto il processo di progettazione, sviluppo e produzione dei macchinari di punta dell'azienda, come pure per diverse altre linee di confezionamento.

Ogni macchina prodotta è personalizzata per uno specifico settore o in funzione del processo di produzione del cliente, aspetto fondamentale per garantire prestazioni ed efficienza ottimali al momento dell'impiego sul campo.

La capacità produttiva on demand di Marchesini è al servizio anche della manutenzione e della riparazione.

marchesini

Con macchinari di confezionamento installati presso le sedi dei clienti in tutto il mondo, l'azienda è in grado di stampare su richiesta in modo rapido ed economico pezzi di ricambio personalizzati senza alcun requisito di quantitativi minimi.

Questo non solo consente a Marchesini Group di fornire ai propri clienti pezzi di ricambio in tempi record, ma elimina anche la necessità di strutture costose per lo stoccaggio delle scorte.

Il team di Marchesini ha stampato in 3D migliaia di componenti e di parti funzionali per le macchine di confezionamento, incluse custodie di protezione, sistemi di supporto dei cavi e scatole di derivazione. Q

ueste applicazioni sono particolarmente rilevanti per i sistemi di confezionamento robotizzati dell'azienda, dove ogni singolo componente è importante per assicurare l'agilità, la precisione e la velocità di movimento del robot. Questo è un settore in cui i materiali per la stampa 3D ad alte prestazioni hanno un grande impatto.

Marchesini Group sta utilizzando la tecnologia PolyJet di Stratasys anche per produrre parti e componenti per applicazioni che richiedono la combinazione di due o più materiali. "Un ottimo esempio di questa tecnologia è la produzione di pinze da presa progettate per la manipolazione di oggetti leggeri come i foglietti illustrativi o i vasetti più piccoli.

Con l'avanzata capacità di stampa 3D multimateriale, Marchesini può realizzare design complessi che uniscono materiali duri ad altri simili alla gomma in un'unica stampa, cosa che in genere richiederebbe processi multipli, con un costo maggiore in termini di tempo e denaro.

La batteria di stampanti 3D di Stratasys all'interno del reparto di fabbricazione additiva di Marchesini Group al momento è in funzione 24 ore su 24.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here