Multipromobil, il progetto del Fraunhofer Institute per il manufacturing integrato

Un sistema laser multifunzionale in grado di tagliare, saldare e stampare in 3D in un unico processo: è il progetto Multipromobil, attualmente in fase di sviluppo presso il Fraunhofer Institute per la tecnologia laser (Ilt) di Aachen, in Germania.

Il progetto MultiPROmobil è coordinato da Dirk Petring, che dirige il Macro Joining and Cutting presso il Fraunhofer Institute.

Il progetto triennale Multipromobil è iniziato a fine 2018 ed è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dallo Stato della Renania settentrionale-Vestfalia.

Collaborano al progetto con Il Fraunhofer Institute, il produttore del sistema laser Bergmann & Steffen, il fornitore di soluzioni software CAE Innovative Engineering e il Centro di elaborazione e consulenza laser (LBBZ).

Tagliare, saldare e stampare con un'unica macchina

Scopo del progetto Multipromobil è dunque lo studio di una tecnologia integrata di produzione, con cui le strutture leggere a base bionica per diversi processi di produzione possono essere utilizzate in modo efficiente in un unico dispositivo senza cambiare l'attrezzatura di produzione.

A tale scopo, è necessario ricercare e testare una tecnologia di robot laser flessibile e riconfigurabile per il taglio integrato, la saldatura e la generazione con una testa di lavorazione attitiva.

Una catena di processi integrata ha lo scopo di rafforzare in modo significativo i fornitori e gli utenti del settore laser.

Dopo l'installazione sperimentale, la tecnologia del robot laser multifunzionale sarà testata e valutata utilizzando l'esempio della produzione di innovative strutture di veicoli semi-bionici.

Parallelamente a questo, un software di progettazione e simulazione intelligente di tipo digital twin ottimizzerà l'efficienza della catena di processo e del prodotto sulla base dei valori rilevati.

Le stime del Fraunhofer Institute prevedono un aumento dell'efficienza ingegneristica e una riduzione del 30% del tempo di messa in servizio, nonché una riduzione del 20% del costo unitario e del consumo delle risorse.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here