Con Method X MakerBot porta la stampa 3D in ABS nel manufacturing

Method X

MakerBot annuncia il lancio di Method X, una workstaation di additive manufacturing progettata per usare ABS (acrilonitrile butadiene butadiene stirene), una camera a 100°C e supporti solubili Stratasys SR-30 per produrre pezzi complessi e durevoli.

Method X, da sapere MakerBot, è in grado di stampare ABS che può resistere a temperature fino a 15°C più elevate, è fino al 26% più rigido e fino al 12% più resistente rispetto alle formulazioni ABS modificate utilizzate normalmente.

Le parti in ABS stampate con Method X, dice ancora MakerBot in una nota, non presentano deformazioni o crepe che si verificano tipicamente quando si stampa in ABS modificato su stampanti 3D desktop senza camere riscaldate.

Il materiale MakerBot Precision ABS ha una temperatura di deflessione del calore fino a 15°C superiore a quella dell'ABS modificato per rendere il materiale stampabile senza camera riscaldata. Con Method X, la camera riscaldata a circolazione a 100°C riduce significativamente la deformazione del pezzo, aumentando la durata e la finitura superficiale del pezzo.

In sostanza il MakerBot ABS ha proprietà termiche e meccaniche simili ai materiali ABS utilizzati per le applicazioni di stampaggio a iniezione, il che lo rende ideale per un'ampia gamma di applicazioni, compresi i componenti di uso finale, gli strumenti di produzione e i prototipi funzionali.

La camera riscaldata a circolazione a 100°C fornisce un ambiente di stampa stabile per i layer Z, per averei parti ad alta resistenza con una finitura superficiale superiore.

Con la Method X gli ingegneri possono progettare, testare e produrre modelli e parti per uso finale personalizzate con ABS durevole e di produzione per le loro esigenze di produzione.

Un'altra novità è la disponibilità del materiale Stratasys SR-30 per una facile e veloce rimozione del supporto, consentendo una libertà di progettazione e la possibilità di stampare geometrie illimitate, come grandi sporgenze, cavità e parti sgranate.

MakerBot famiglia stampanti

L'automazione e le tecnologie industriali di Method X creano un ambiente di stampa controllato in modo che i professionisti possano progettare, testare e iterare più velocemente. Gli ingegneri possono stampare parti ripetibili e consistenti, come maschere, attrezzature e terminali, con una precisione dimensionale misurabile di ± 0,2 mm.

La Method X può essere utilizzata con i materiali MakerBot PLA, TOUGH, PETG, PVA, ABS e SR-30.

I suoi 21 sensori integrati aiutano gli utenti a monitorare, migliorare e stampare i loro progetti, inclusi chip RFID, rilevamento della temperatura, controllo dell'umidità, rilevamento dei materiali e altro ancora.

La stampante lavora con software Solidworks, Autodesk Fusion 360 e plug-in Inventor e supporta  oltre 30 tipi di file CAD.

MakerBot dovrebbe iniziare le spedizioni delle Method X alla fine di agosto 2019.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here