Mecspe 2018, le novità e le iniziative 4.0

Al mondo delle materie plastiche, della gomma e dei materiali compositi sarà dato ampio spazio nella prossima edizione di Mecspe, la manifestazione del manifatturiero 4.0 promossa da Senaf, che si terrà a Fiere di Parma dal 22 al 24 marzo 2018 e che proporrà tutte le novità sul fronte della digitalizzazione e dell’innovazione.

Nuove iniziative in ottica 4.0, tutte volte a rendere ancora più sinergico e attivo il percorso di visitatori, aziende ed espositori e 12 Saloni tematici, per i quali si prevede una migliore suddivisione all’interno del quartiere fieristico, con la costruzione di un nuovo padiglione per permettere un’esplorazione più fluida e un maggiore orientamento.

A cominciare dall’Ingresso Sud, dove si svilupperà il cuore pulsante della fiera, la “Fabbrica Digitale 4.0”, con 8 filiere e 52 partner, pronti a confrontarsi sui sistemi e sulle novità in materia di integrazione digitale che contribuiscono a progettare l’industria di domani, mostrando il ruolo determinante delle tecnologie abilitanti 4.0 nei diversi settori e contesti applicativi. Tra i temi al centro, connettività e strumenti per la piccola impresa, robotica collaborativa in un ambito di produzione parametrizzata e/o di piccoli lotti, sviluppo prodotto con metodica 4.0, simulazione di prodotti e processi, tracciabilità, manutenzione, additive manufacturing e logistica 4.0.

Il padiglione 6 sarà invece dedicato ai materiali, con un focus predominante sulle materie plastiche, sulla gomma e alle filiere ad esse dedicate.

Tra le iniziative speciali rivolte a questo comparto, MECSPE presenterà “l’Arena dell’Economia Circolare 4.0”, un ciclo di incontri realizzato in collaborazione con la testata Plastix in occasione dei suoi 40 anni di attività in cui discutere di circular economy. Il tema del riutilizzo dei flussi di materiale, a cui le tecnologie abilitanti del 4.0 possono dare un importantissimo contributo anche in termini di innovazione, riprogettazione e armonizzazione dei cicli di produzione delle materie plastiche, verrà discusso grazie all’apporto di associazioni e aziende all’interno dell’Arena progettata dal designer e architetto Michele De Lucchi. All’interno dell’Arena sarà possibile apprendere in chiave 4.0 tutte le tecnologie a disposizione per una progettazione “circolare” che passi per le tecnologie di lavorazione, i materiali e il ciclo di vita del prodotto per giungere al riutilizzo dei materiali. Fuori dall’Arena, è inoltre prevista un’area dimostrativa con esposizione di prodotti e un percorso divulgativo.

Tra i nuovi materiali proposti, verrà dato ampio rilievo ai Materiali non Ferrosi, alle Leghe, ai Compositi e relative tecnologie di trasformazione.   

Alluminio, Titanio, Magnesio, Leghe e Compositi saranno il focus di quest’area che, attraverso l’esposizione delle aziende che prenderanno parte alla fiera e le conferenze tematiche, offrirà ai visitatori interessanti spunti di trasferimento tecnologico e nuove soluzioni di progettazione e realizzazione.

Il salone è patrocinato da importanti associazioni, quali ASSOMET e ASSOFOND, che rappresentano e raggruppano aziende orientate allo sviluppo della conoscenza, lavorazione e applicazione di questi materiali, intervenendo con contenuti e mini conferenze tematiche all’interno della relativa Piazza, un’area dimostrativa formativa  sviluppata con la collaborazione di partner quali MG12 Magnesium Network, Sportelli Metalli di Unione Industriale di Torino, che offrirà ai visitatori interessanti spunti tecnologici grazie alla presenza di manufatti ad alto contenuto tecnologico tra cui Forvola®, il primo megadrone italiano customizzabile realizzato in carbonio, alluminio e magnesio, ed EVER S, una “super car” costruita artigianalmente e dotata di carrozzeria in alluminio.

Il Salone Additive Manufacturing, si concentrerà invece sulle tecnologie di stampa 3D professionale che consentono di incrementare l’efficacia e l’efficienza del processo produttivo e di prototipazione, garantendo maggiore flessibilità con costi e tempi ridotti.

Ma MECSPE è anche tanta formazione: dopo i successi di Modena e Brescia e la tappa a Napoli del 5 febbraio con focus su “Industria 4.0 e Aerospazio”, il racconto per un’alternativa italiana al modello industry 4.0 prosegue con l’ultima tappa dei “LABORATORI MECSPE FABBRICA DIGITALE, La via italiana per l’industria 4.0”: l’evento conclusivo di questo percorso proporrà un dibattito sui temi della formazione e delle nuove figure professionali all’interno della fabbrica 4.0, con la presentazione dei dati nazionali dell’ Osservatorio MECSPE sulle PMI italiane operanti nel settore della meccanica. Sempre in tema di confronto, verranno inoltre illustrate, all’interno di un’area convegni presente nel padiglione 6, le tematiche dell’additive manufacturing: tutte le innovazioni del settore saranno presentate tramite incontri e workshop che disegneranno i nuovi scenari di competitività.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here