Formlabs rilascia le Form 3 e 3L con stereolitografia Low Force

Formlabs ha annunciato le nuove, attese, stampanti desktop professionali 3D Form 3 e Form 3L caratterizzate dalla Low Force Stereolithography (LFS), una forma avanzata di stereolitografia.

Destinate a proseguire il percorso avviato dalla popolare Form 2, le nuove stampanti Form 3L sono disponibili su ordinazione e la Form 3L, mentre la 3L, stampante 3D di grande formato, può essere prenotata.

Formlabs ha fatto il suo ingresso nel settore sette anni fa con la prima stampante 3D stereolitografica (SLA) desktop, vendendo oltre 50.000 stampanti. La Form 2 ha reso accessibile la fabbricazione di parti di qualità industriale riducendo i costi di hardware, materiali e manodopera per rendere la stereolitografia alla portata di un numero  maggiore di aziende.

L'utilizzo della Low Force Stereolithography (LFS) sulle Form 3 porta a una maggiore qualità di stampa incredibile, all'uso di supporti più leggeri e a una piattaforma per materiali e applicazioni più avanzati.

Nuove funzionalità software, come la capacità di avviare lavori di stampa in remoto e gestire una coda di stampa condivisa, aprono nuovi orizzonti per quanto riguarda il lavoro in team e l'ubicazione.

Sul proprio blog Formlabs fa sapere di essersi concentrata su un'operatività non-stop per un raggiungere elevato volume di stampa, con l'aggiunta di sensori, avvisi avanzati e componenti che possono essere sostituiti direttamente dagli utenti.

La Form 3 e la Form 3L introducono ancora più innovazioni, con una facile rimozione dei supporti, precisione e affidabilità migliorate, un mantenimento della stampante più rapido e nuove opportunità per la stampa di parti di grandi dimensioni e materiali futuri. Formlabs ha gettato le basi che portano la stampa 3D di qualità industriale dall'essere accessibile a veramente universale, per creare una piattaforma di fabbricazione in-house sufficientemente affidabile e versatile da potervi costruire un business.

Low Force Stereolithography

Le prime stampanti 3D di Formlabs offrivano un setup molto più piccolo e conveniente rispetto agli apparecchi SLA industriali. Il procedimento SLA invertito su cui si basa la Form 2 riduce l'ingombro e i costi ma esercita forze significative sulla parte durante la stampa.

Con l'introduzione della Low Force Stereolithography (LFS), Formlabs ha riprogettato completamente l'approccio alla stampa 3D con resina per ridurre drasticamente le forze esercitate sulle parti durante il procedimento di stampa.

La stampa 3D LFS si serve di un serbatoio flessibile e d'illuminazione lineare per ottenere precisione delle parti e qualità di superficie.

Forze di stampa ridotte consentono strutture di supporto leggerissime e facili da staccare. Inoltre, questo processo apre le porte a una vasta gamma di possibilità per uno sviluppo futuro di materiali avanzati, pronti per il processo di fabbricazione.

All'interno della Form 3 e della Form 3L c'è un motore ottico riprogettato, la Light Processing Unit (LPU), che contiene un sistema compatto di lenti e specchi per fornire stampe accurate e replicabili.

All'interno dell'LPU, un galvanometro posiziona il fascio laser ad alta densità sull'asse Y, lo fa passare attraverso un filtro spaziale e successivamente lo dirige verso uno specchio pieghevole e uno specchio parabolico per fornire costantemente un fascio perpendicolare al piano di stampa.

La Form 3 e la Form 3L sono state costruite per fornire un'operatività costante. Sensori integrati all'interno dell'apparecchio rilevano e mantengono le condizioni ideali di stampa e inviano avvisi.

Il sistema è strutturato per una semplice manutenzione. La Light Processing Unit, il serbatoio resina, i rulli e la finestra ottica possono essere sostituiti in-house, riducendo l'invio di stampanti di ricambio. Rilevamento degli errori e manipolazione migliorati significano per te che puoi sperimentare in tutta tranquillità.

Un'interfaccia utente intuitiva e riprogettata del software di preparazione della stampa, strumenti di gestione su cloud e l'interfaccia touchscreen della stampante rendono l'utilizzo della macchina intuitivo, senza necessità di training specifici.

Il software è ancora gratuito e presenta una serie di funzionalità che aprono possibilità completamente nuove di incorporare la stampa 3D nel flusso di lavoro.

Entrambe le stampanti usano lo stesso sistema di cartucce della Form 2. La Form 3L contiene due cartucce di resina, aumentando la capacità di materiale e prevenendo così interruzioni anche durante i lavori di stampa più grandi.

Specifiche tecniche a confronto

FORM 3 FORM 3L FORM 2
Tecnologia Low Force Stereolithography (LFS) Low Force Stereolithography (LFS) Stereolithography (SLA)
Volume di stampa (L × P × A) 14.5 × 14.5 × 18.5 cm 33.5 × 20 × 30 cm 14.5 × 14.5 × 17.5 cm
Spessore dello strato (risoluzione verticale) 25 – 300 micrometri *25 – 300 micrometri 25 – 300 micrometri
Dimensione del punto laser 85 micrometri 85 micrometri 140 micrometri
Cartucce di resina 1 2 1
Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here