Eos ed Etihad vogliono industrializzare la stampa 3D per l’aviazione

Eos ha stretto una partnership con Etihad Airways Engineering, fornitore di servizi di manutenzione, riparazione e revisione di aeromobili nel Medio Oriente, che amplierà a livello locale le capacità per la stampa 3D industriale nel settore dell'aviazione.

La partnership è stata, annunciata in occasione del Gran Premio di Formula 1 di Abu Dhabi, e consentirà a Etihad Airways Engineering di produrre componenti per velivoli presso la propria struttura di Abu Dhabi.

La fase iniziale della collaborazione prevede l'utilizzo della tecnologia EOS e comprenderà la qualificazione di macchinari, processi e materiali in conformità ai requisiti normativi del settore aeronautico.

Etihad Airways Engineering, consociata di Etihad Aviation Group, offre servizi di manutenzione disponibili 24 ore su 24, tra cui progettazione, riparazione avanzata di materiali compositi, ristrutturazione di cabine e servizi per i componenti, dal proprio impianto all'avanguardia nelle vicinanze dell'aeroporto internazionale di Abu Dhabi.

In seguito a un processo di selezione strutturato, alcuni componenti per l'interno della cabina saranno prodotti tramite additive manufacturing,

Il senso dell'iniziativa è ottenere  un notevole valore aggiunto in termini di ottimizzazione delle riparazioni, leggerezza della struttura, riduzione del lead time e opzioni di personalizzazione, in particolare durante le modifiche degli aeromobili.

Per Bernhard Randerath, Vice President Design, Engineering and Innovation di Etihad Airways Engineering, “Etihad investe costantemente nelle nuove tecnologie e ha identificato l'additive manufacturing come una tecnologia chiave per i componenti interni dei velivoli, oltre che per nuove applicazioni al di là del settore aerospaziale. La tecnologia è un fattore chiave per il design e l'innovazione nel nostro settore”.

Per Markus Glasser, Senior Vice President Export Region di Eos, “Etihad fornisce soluzioni ingegneristiche e di manutenzione leader di settore per i velivoli. Condividiamo la stessa mentalità”.

Una volta completate le fasi iniziali, Etihad Airways Engineering certificherà il processo additivo, svilupperà ulteriormente le capacità di additive manufacturing e si occuperà di sviluppare, testare e qualificare nuovi materiali a base di polimeri insieme a EOS.

A lungo termine Etihad prevede di implementare la produzione additiva tra i clienti e all'interno del proprio ecosistema più ampio.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here