La Delta Wasp 2040 diventa Pro

La Delta Wasp 2040 è a pieno titolo una icona della stampa 3D italiana, che si è fatta messaggera della missione che il fondatore Massimo Moretti ha dato alla società di Massa Lombarda: rispondere ai bisogni primari dell’uomo, come casa, salute, energia, cibo, arte e cultura.

Chi ha acquistato nel corso del tempo la Delta Wasp 2040 ha infatti finanziato il progetto dedicato alla realizzazione della stampante 3D più grande del mondo, la Big Delta 12M.

Ora la macchina è disponibile nella nuova versione Delta Wasp 2040 Pro, e stampa materiali termoplastici e ceramici.

La Delta Wasp 2040 Pro può stampare materiali termoplastici e argilla e viene posizionata dalla casa del ravennate in una fascia di prezzo media, indirizzandosi cosìoltre cha ad applicazioni di fabbricazione digitale, anche al mondo della scuola.

La nuova stampante è configurata con lo Spitfire Extruder, estrusore per stampe veloci e di alta qualità e può montare l’estrusore per materiali ceramici Ldm Wasp Extruder.

Realizzata in alluminio e PMMA, con cinghie indeformabili caricate in acciaio, è provvista di un sistema di autocalibrazione e di un piano di stampa rettificato che garantisce la migliore performance nel tempo.

Il Bowden è sospeso, per rendere il lavoro sempre più veloce e minimizzare il peso sull’estrusore.

Come tutte le stampanti Wasp, la Delta 2040 Pro contiene il Resurrection System, il sistema che riprende automaticamente le stampa interrotte in caso di spegnimenti accidentali o improvvisa mancanza di corrente.

Il Free Z-System invece consente di ripartire dall’altezza di interruzione della stampa.

 

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here