Come aumentare la customer satisfaction di chi ha un workflow digitale

formlabs factory

Un workflow digitale basato sulla stampa 3D ha diversi vantaggi rispetto a quelli convenzionali. La tecnologia additiva offre infatti numerosi benefici per la produzione di massa nelle aziende manifatturiere e la disposizione modulare di diverse stampanti 3D consente di creare una linea di produzione con un workflow digitale.

Per crearlo diverse stampanti 3D vengono combinate per formare una catena di produzione all’interno della quale ogni stampante 3D costituisce un modulo indipendente.

Ciò consente alle aziende di avere una produzione in loco efficiente e scalabile in cui ogni stampante viene utilizzata al massimo delle sue capacità. La produzione è poi flessibile, in quanto può essere facilmente adattata al mutare della domanda.

Questo, in sintesi, il pensiero di Sven Haus, Global Channel Service & EU Direct Service Lead di Formlabs, per il quale per impostare il miglior workflow digitale è importante comprendere come funziona la tecnologia, così da ottenere buoni risultati, identificare opportunità chiave e avere un team in grado di trasmettere il know-how sui materiali e la tecnologia.

Sven Haus, Global Channel Service & EU Direct Service Lead di Formlabs

È quindi essenziale che le aziende che vendono la tecnologia 3D offrano un servizio clienti moderno e completo che unisca le opportunità offerte dal digitale, come una pagina FAQ che risponde alle domande più frequenti o un chatbot, con un servizio più “umano” e vicino al cliente, in grado di rispondere in modo proattivo e personalizzato alle esigenze dell’utente.

In Formlabs, spiega Haus il Pro Service Plan (PSP) offre un servizio clienti che unisce formazione video iniziale personalizzata, sostituzione rapida e supporto prioritario in cinque lingue diverse.

Dalla formazione alla sostituzione

Quando si acquista una stampante 3D, spiega Haus, c'è molto da imparare. Pertanto, le sessioni di formazione iniziale personalizzate sono vitali. Si tratta di sessioni live adattate per rispondere alle esigenze del cliente, a cui può partecipare una sola persona o un team. Durante questi momenti di training vengono affrontati tutti i principali aspetti della stampa 3D con le tecnologie acquistate: dalla preparazione della stampa, alla manutenzione della stampante, alla post-elaborazione.

Per molte aziende, prosegue Haus, è fondamentale pianificare in modo affidabile i processi e l’organizzazione della stampa 3D, riducendo al minimo i tempi di fermo della produzione.

Se una stampante smette di funzionare, è importante che venga sostituita o riparata rapidamente. Istruzioni dettagliate per telefono o email sono fondamentali e, in molti casi, un cliente sarà in grado di risolvere i problemi in loco.

In alcuni casi, però, una stampante deve essere restituita a un centro di riparazione per risolvere un problema hardware. La sostituzione immediata permette di ricevere una macchina sostitutiva entro 24 ore, in modo che la stampa possa ricominciare con tempi di inattività minimi. Ciò può ridurre i tempi di inattività dell'85%.

Determinante è anche l'assistenza telefonica multilingue. Grazie a questo piano, l’utente ha la possibilità di accedere a una linea diretta con un team multilingue di specialisti che sono in grado di rispondere in modo rapido e completo a problemi complessi. I clienti possono inoltre usufruire del supporto video per mostrare i problemi delle loro stampanti e meglio comprendere come risolverli.

Una stampante 3D da sola non farà il lavoro in modo indipendente: è sempre necessario un aiuto, preferibilmente da parte di professionisti che possono intervenire rapidamente. Allora anche il workflow digitale potrà funzionare e i minori tempi di fermo si tradurranno in un vantaggio economico.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here