Autodesk Forge a quota 4mila applicazioni

Nel corso di Autodesk University, Autodesk reso noto che sviluppatori e aziende di tutto il mondo stanno utilizzando la piattaforma Forge per realizzare e implementare applicazioni e servizi.

Da quando è stata annunciata nel corso dell’Autodesk University dello scorso anno, la piattaforma Forge è stata ampliata per essere maggiormente integrabile nei sistemi aziendali del settore manifatturiero e delle costruzioni al fine di ottimizzare la collaborazione, utilizzarla con i workflow produttivi e BIM, e semplificare il processo di creazione.

Di fatto Forge è una piattaforma cloud nativa e sempre connessa nella quale Autodesk sta creando esperienza nell’abito della progettazione, produzione e l’utilizzo.

Gli oltre 4.000 servizi e applicazioni creati su Forge indirizzano diverse esigenze di business che vanno dalla verifica dei componenti alla rilevazione sottomarina, dalla gestione delle cave con i droni fino alla trasformazione della stima dei costi in vantaggio competitivo.

Nel corso dell'ultimo anno Autodesk ha ampliato la piattaforma e l’ecosistema Forge.

Le principali innovazioni apportate e i piani di sviluppo includono il supporto Augmented Reality/Virtual Reality nel browser 3D di Forge, una nuova API di rendering per qualsiasi applicazione, una gestione dei dati migliorata per consentire l’accesso ai progetti e ai file gestiti a supporto di BIM 360 Docs e Fusion, sicurezza e protezione dei dati in modo che gli utenti possano focalizzarsi sulla creazione di servizi.

Autodesk investe e collabora con varie aziende per lo sviluppo di soluzioni e servizi  sulla piattaforma Forge.

Fra queste JE Dun, nel settore delle costruzioni, ha utilizzato le API Forge per personalizzare la creazione di Lens, un’applicazione basata su modelli. Lens sfrutta e ottimizza il valore di modelli ricchi di informazioni in combinazione con tecnologie di visualizzazione per connettere i dati progettuali ai dati delle stime. Riunisce funzionalità avanzate disponibili tramite Forge e si integra con Dunn Dashboard e Autodesk BIM 360, creando un ecosistema trasparente e connesso.

MakeTime è una piattaforma online che semplifica il processo per avere parti lavorate prodotte in Americam, integrata in Fusion 360, Autodesk 360 e nell’iniziativa Forge per connettere i progettisti a una rete di officine moderne e di macchine CNC.

Seebo fornisce una piattaforma Software as a Service (SaaS) per lo sviluppo di prodotti Internet of Things (IoT), smart e connessi.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here