L’additive manufacturing in pista: la prima gara di MotoE

MotoE

Anche Crp Technology e Crp Meccanica, in qualità di partner tecnologici di Energica, hanno fatto il loro debutto sul circuito del Sachsenring nella prima gara di MotoE, svoltasi dal 5 al 7 luglio 2019.

La competizione aveva subito uno stop a causa dell’incendio che aveva distrutto il parco moto presso il circuito di Jerez de la Frontera.

Grazie al lavoro dello staff di Energica e di tutti i fornitori è stato ripristinato in meno di tre mesi il parco moto, consentendo lo svolgimento della competizione.

Il primo round della FIM Enel MotoE World Cup ha confermato l’assoluta parità in termini di performance di tutte le Ego Corsa impegnate nella gara.

Un dato che, secondo Franco Cevolini, Direttore Tecnico e Amministratore Delegato delle aziende Crp, ripaga di tutti gli sforzi fatti per supportare al meglio Energica.

Franco Cevolini, Direttore Tecnico e VP di CRP Technology

"Sulle moto che hanno corso al Sachsenring e che continueranno a gareggiare – ha detto Cevolini in una nota – sono presenti molte parti costruite sia da CrpTechnology in stampa 3D e materiali compositi Windform, sia realizzate da Crp Meccanica, ovvero dal pieno via lavorazioni meccaniche di precisione a CNC. Quindi, l’apporto delle aziende Crp al progetto MotoE non si è limitato alla fase di ricerca e sviluppo, ma ha continuato fornendo ad Energica diversi componenti finali per le moto da gara”.

Fra i pezzi che Crp Technology ha costruito nei materiali Windform con stampa 3D professionale vi sono alcuni particolari del pacco batteria, il coperchio dei terminali del motore, il pattino catena.

motoE

Per quanto riguarda le parti costruite da Crp Meccanica mediante lavorazioni meccaniche di precisione a CNC si ricordano, tra i tanti realizzati dal pieno: alcuni pezzi presenti nella zona della sospensione posteriore, incluso il forcellone; il pacco batterie e, per la parte in movimento rotatorio del motore, l’albero motore, la cascata di ingranaggi, l’albero pignone.

Per Cevolini oggi "è fondamentale saper capire le esigenze dei clienti per poi presentare loro una soluzione in tempi velocissimi. E questo è stato fatto anche con Energica, quando ci siamo schierati al suo fianco e l’abbiamo supportata nella ricostruzione di tutte le moto dopo l’incendio di Jerez. L’esito dei test condotti a giugno a Valencia (80 giri completati in ogni sessione, per un totale di 2208km) e la riuscita della prima gara al Sachsenring dimostrano che stiamo percorrendo la strada giusta" .

La seconda gara FIM Enel MotoE World Cup si svolgerà al Red Bull Ring in Austria dal 9 all'11 agosto.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here