3Dfast, decano europeo dei service 3D

La sala di produzione del service 3Dfast, specializzato nella stampa 3D di metalli e polimeri.

Andrea Carrossa, business developer di 3Dfast,  ci racconta i punti di forza e l’organizzazione di 3Dfast, un service per la stampa 3D di polimeri e metalli che opera da oltre 15 anni in questo settore.

Andrea Carrossa, business developer di 3Dfast.

3Dfast è specializzata, da oltre 15 anni e fra le prime in Europa, nella realizzazione di prototipi e prodotti finiti sia in metallo sia in materiali plastici, sfruttando le moderne tecnologie di manifattura additiva.

Siamo specializzati nel settore dentale, biomedicale, della meccanica, gioielleria, occhialeria, e oggettistica in genere. 3Dfast collabora quotidianamente con gli uffici tecnici e R&D di numerose aziende affiancandoli nella progettazione e realizzazione di manufatti e piccole serie. 3Dfast garantisce un elevato standard qualitativo mantenendo un basso costo e rispettando tempi ridottissimi di evasione dell’ordine.

La moderna e tecnologica struttura dell’azienda è dotata delle più avanzate attrezzature presenti sul mercato specifiche per i vari settori: stereolitografia, tecnologia HP Jet Fusion, sinterizzazione laser di polveri plastiche e di metalli (SLS e DMLS) come titanio e cromo-Cobalto. In 3Dfast sono presenti un mix di esperienza, competenza e passione per l’innovazione che supportano al meglio i clienti nella scelta della tecnologia di produzione. Il parco macchine è di primissimo livello, come la professionalità e l’esperienza degli ingegneri che diviene fondamentale per fare la differenza, anche nelle strutture semplici da riprodurre.

3Dfast cura moltissimo la formazione dei propri operatori ed è sempre rivolta alla ricerca e alla sperimentazione, che le consente di occupare una posizione di leader nel settore della manifattura additiva.

I progetti sviluppati con le più avanzate università italiane ed europee, fanno di 3Dfast un partner qualificato per la migrazione a tecnologie produttive di Industria 4.0. Particolare attenzione viene rivolta ai trattamenti di post-processing, un modo efficace per superare o rimuovere le proprietà indesiderate che sono state incorporate nel prodotto finale durante il processo di produzione additiva. Garantisce che le parti soddisfino le specifiche di progettazione finali e la loro qualità sia apprezzabile ed è anche l'ultima fase del processo di produzione.

Include la colorazione e la levigatura e, tra le altre finiture e ritocchi finali, può apportare molti miglioramenti, tra cui migliore estetica, precisione geometrica, funzionalità e proprietà meccaniche, caratteristiche della superficie desiderate e altro.

Il trattamento termico include diversi metodi di riscaldamento e può essere utilizzato per determinare gli sforzi, la microstruttura, la porosità e altri aspetti del prodotto finale.

Sabbiatura: viene eseguita dopo una prima finitura; la sabbiatura a microsfere offre una migliore estetica, una levigatezza uniforme e contribuisce anche all'aspetto professionale del prodotto.

Levigatura: la superficie esterna viene levigata in modo che diventi liscia e non offra attrito. Tutte le parti che scorrono sulle altre superfici possono essere trattate con questo processo in modo da non offrire resistenza o attrito.

Colorazione e primer: parte del prodotto finale può essere rivestita con un primer e colorata. Il primer è molto liscio e può quindi essere immediatamente utilizzato nel reparto verniciatura; si può così utilizzare immediatamente le parti per la verniciatura, risparmiando tempo e manodopera.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here