Tomoko Nagao espone a Roma due opere stampate in 3D

Due opere d'arte, in forma di scultura, sono state realizzate con la stampante Massivit 3D 1800 dall’artista Tomoko Nagao.

Si tratta di una grande novità nel campo dell’arte contemporanea: le due opere di grandi dimensioni dal titolo "Salomè" (2017) sono state realizzate da Sismaitalia con la stampante 3D Massivit 1800 e sono in esposizione a Roma alla Galleria Alberto Sordi.

La mostra di Tomoko Nagao, rappresentante della Micro Pop Art giapponese, nasce dal proposito di coniugare la cultura italiana e quella nipponica con un focus su una delle artiste che più simboleggiano l’ibridazione tra mondi differenti nel panorama contemporaneo.

L’artista nipponica, sempre attenta alle opportunità offerte dalle tecnologie digitali, presenta inoltre una scelta di altre opere, tredici grafiche in vectorial art, che rivisitano i capolavori della storia dell’arte occidentale in chiave nipponica.

L'artista contamina le opere classiche, come il mito di Caravaggio e di Salomè, con la cultura Pop, inserendo nelle opere prodotti e marchi internazionali attraverso i quali muove una velata critica alla società moderna, come nella Venere di Botticelli, vera allegoria della globalizzazione. Il tutto nell'ottica della poetica del kawaii che rende il mondo colorato e giocoso.

Le sculture di Tomoko Nagao stampate con la Massivit 3D 1800 sono visibili presso la Galleria Alberto Sordi a Roma.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here