Technology Hub, tre giorni nel futuro

La quarta rivoluzione industriale sta modificando il modo di fare impresa e il modo in cui lo farà lo potremo vedere a Technology Hub, l’evento professionale delle tecnologie innovative promosso da Senaf e in programma a fieramilanocity dal 7 al 9 giugno 2016.

Un appuntamento della durata di tre giorni, organizzato tra workshop, convegni, dimostrazioni live e spazi espositivi dedicati a tutte le aree dell’innovazione, considerate sempre più indispensabili per il successo e la crescita del business aziendale.

6 i settori esplorati, a partire dalla robotica che nell’area Robot Hub metterà al centro le espressioni della più alta tecnologia robotica di servizio e collaborativa, fornendo le risposte applicative alle esigenze attuali e future.

In una realtà che cambia rapidamente forma, plasmata da stampanti capaci di produrre componenti tecnici, dispositivi medicali e oggetti di design non poteva mancare l’area 3DPrint Hub, che insieme allo spazio Additive Manufacturing Hub,  porterà in mostra le ultime novità in tema di macchine, materiali e servizi per la stampa 3D, la prototipazione e la produzione rapida.

Molteplici i campi di applicazione illustrati: dall'aerospaziale, all'arredo, all’edilizia e architettura, all’arte, alla nautica, passando per il medicale, il dentale e la cosmetica, i giocattoli, il motorsport e la meccanica, fino ai mondi dell'automotive, della moda, della calzatura e della gioielleria.

Dalle grandi trasformazioni di terra a quelle del cielo, in Droni Hub si affronteranno tutte le potenzialità legate all’universo dei droni esaminando le varie tipologie esistenti (aerei, terrestri e marini) e i possibili usi in ambito business: dal monitoraggio ambientale, per valutare lo stato di salute delle coltivazioni agricole e l’estensione effettiva di boschi e foreste o per verificare l’esistenza di abusi edilizi,  all’utilizzo per motivi di sicurezza su aree soggette a frane o danneggiate a seguito di eventi calamitosi; dalla possibilità di analizzare in tempo reale, tramite la telemetria, la qualità dell'aria e dell'inquinamento chimico delle nostre città, fino alle riprese aeree per restaurare siti e monumenti di interesse storico-archeologico.

Panoramica anche su Elettronica e IoT Hub, l’area che ospiterà i fornitori di elettronica e di soluzioni per l’Internet delle Cose, un mercato in forte crescita che sta trasformando non solo il modo di lavorare e produrre, ma anche la vita quotidiana e  Material Hub, dove verranno approfondite le tematiche dedicate all’applicazione di nuovi materiali, in particolare nanomateriali, eco materiali e grafene, per guidare la scelta delle migliori soluzioni e tecnologie legate all’innovazione di prodotto.

Tra le Iniziative speciali, la progettazione digitale avrà uno spazio particolare all’interno della “Piazza progettazione e produzione digitale in architettura”, che offrirà uno sguardo sui sistemi costruttivi e sulle nuove estetiche grazie al contributo scientifico del laboratorio sperimentale INDEXLAB del Politecnico di Milano che metterà a disposizione un ampio e qualificato palinsesto di contenuti e attività dimostrative rappresentative del flusso della fabbricazione digitale: progettazione algoritmica, fabbricazione robotica, rivestimenti parametrici.

Nell’area dimostrativa architettura e design, l’azienda Desamanera, presenterà in anteprima la propria stampante 3D in grado di lavorare la pietra (anche di grandi dimensioni) che permetterà di realizzare oggetti di design molto complessi con forme non ottenibili dalle tecnologie sottrattive o da calate in stampi. Desamanera presenterà anche le proprie caratterizzazioni superficiali ad alto livello innovativo (ad es. il marmo liquido) per il settore delle finiture, utilizzando materiali e leganti tutti naturali.

Nell’ambito del medicale il dipartimento ITIA (Istituto di Tecnologie Industriali e Automazione) presenterà soluzioni di robotica per la riabilitazione. Tra i vari progetti, ITIA ha riadattato un robot industriale antropomorfo utilizzato nelle catene di montaggio per l’uso in ambiente clinico e adatto all’interazione con i pazienti. ITIA collabora con l’università di Brunel di Londra per sviluppare un esoscheletro alternativo, stampato per la maggior parte in 3D, montabile su una carrozzina e di riferimento per patologie degenerative.

Protagonista anche il settore dentale nel “Focus Odontoiatria Digitale”. Una vera e propria piattaforma informativa, realizzata con il contributo scientifico della Società Scientifica Internazionale Digital Dentistry Society (DDS), per rappresentare le varie fasi di lavorazione di uno studio odontoiatrico digitale e mostrare in funzione le tecnologie più all’avanguardia come scanner  intra e extra orali,  stampanti 3D, software per la progettazione assistita.

L’evento fieristico sarà anche l’occasione per immergersi a 360° nell’ “Arena della Realtà Aumentata e della Realtà Virtuale”, dove la visita diventa digital con un viaggio virtuale all'interno dell'area grazie ai supporti visivi. Si potrà assistere agli App Awards, una competizione tra le aziende che partecipano all’evento e che hanno sviluppato un’app per il settore.

Il contenitore di soluzioni in mostra a Technology Hub dedicherà un approfondimento all’App economy con B-App, il primo evento professionale italiano dedicato al tema per conoscere gli strumenti, le metodologie e i modi per sviluppare app a livello professionale e scoprirne i vantaggi competitivi.

 

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here