Scanner 3D: la startup aiuta la tribologia

Ecotrib 2015 è una conferenza biennale organizzata in collaborazione tra le associazioni di tribologia di Svizzera, Austria, Italia e Slovenia. Quest'anno circa 40 ricercatori di ricercatori si incontrano a Lugano, dal 3 al 5 giugno.

Silvia Logozzo, assegnista di ricerca del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia, del team guidato da Maria Cristina Valigi, vi presenta una esclusiva ricerca realizzata e validata attraverso una scansione 3D.

La ricerca, dal titolo: “Misurazione e rilevamento dell’usura mediante l’utilizzo di uno scanner ottico 3D: un caso studio” ha permesso, utilizzando lo scanner ottico 3D Go!SCAN 20 di V-GER, di validare la progettazione di un nuovo componente meccanico dell’azienda S.I.CO.MA. s.r.l., dimostrandone la migliorata resistenza all’usura.

La ricerca e la sua successiva applicazione hanno dimostrato che modificando opportunamente un componente meccanico, impiegato in macchinari per la produzione del calcestruzzo, è possibile avere migliori prestazioni dei macchinari e una maggiore durata, riducendo così i costi di utilizzo.

La startup di Prunaro di Budrio (Bologna) ha concesso per fini di ricerca il proprio know-how informatico e gli scanner 3D.

Il team di ricerca dell’Università degli Studi di Perugia presenterà i risultati aggiornati al prossimo convegno internazionale di ricerca in Texas che si terrà in autunno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here