Produzione con polveri metalliche in crescita in Europa

Foto Soppelsa

Da un rapporto di Graphical Research risulta che in Europa il mercato dell'additive manufacturing con polveri metalliche possa superare i 435 milioni di dollari entro il 2024.

L'analista indiano espone questa stima nel report intitolato "Europe Additive Manufacturing with Metal Powders Market analysis based on Manufacturing Technique, Material, Application, Application, Industry Analysis Report, Regional Outlook, Application Development Potential, Price Trend, Competitive Market Share & Forecast, 2018 - 2024", realizzato contattando aziende in Germania, Italia, Francia, Regno Unito, Spagna, Russia e Polonia.

La domanda crescente di componenti funzionali e leggeri nell'industria aerospaziale e automobilistica per ridurre l'impatto ambientale, insieme alla necessità di impianti riciclabili per eseguire trattamenti nel settore medicale, sono i due principali fattori che guideranno la crescita produzione additiva con le polveri metalliche in Europa.

L'applicazione crescente della produzione additiva nella fabbricazione di prodotti nei settori del petrolio e del gas, automobilistico, aerospaziale, degli impianti medicali e dei restauri dentali dovrebbe infatti incrementare la domanda di prodotti nell'area europea.

Sul fronte automobilistico, decisivo per la crescita del mercato delle polveri metalliche sarà lo spostamento della preferenza dei consumatori verso veicoli ad alte prestazioni, insieme ai severi protocolli governativi sulle emissioni di anidride carbonica.

A favorire la crescita sarà la risposta di vari operatori del settore, tra cui Volkswagen, BMW, Boeing, GE e Mercedes, alla domanda di tecnologia di produzione additiva per far fronte l'obbligo di strutture composite e piccoli componenti richiesti nell'industria aerospaziale e automobilistica.

Secondo Graphical Research il mercato europeo della produzione additiva con polveri metalliche con tecnica soffiata dovrebbe raggiungere i 45 milioni di dollari entro il 2024. Le sue caratteristiche, tra cui l'elevata deposizione di polveri e il rivestimento di parti di grandi dimensioni, ne consentono l'applicazione nel settore aerospaziale, automobilistico, industriale e degli utensili, che probabilmente avrà una prospettiva positiva sul mercato europeo della produzione additiva con polveri metalliche nei tempi previsti.

L'analista si sofferma sul mercato tedesco, osservando che la produzione additiva con polveri metalliche sul mercato dell'acciaio inossidabile dovrebbe registrare guadagni di oltre il 25% entro il 2024 grazie al crescente utilizzo di parti leggere nelle aziende aerospaziali, che dovrebbe ridurre i costi per lo sviluppo di prototipi e modelli e prototipi, stimolando così la produzione additiva europea con la conseguente crescita del mercato delle polveri metalliche.

Cobalto, alluminio, polveri di titanio, acciaio inossidabile e nichel sono le materie prime utilizzate per la produzione additiva con la produzione di polveri metalliche.

I principali operatori del settore individuati da Graphical Research sono Additive Industries, Advanced Powder & Coatings, Aubert & Duval e Airbus e APWorks.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here