Nasa, pronto il tessuto spaziale stampato in 4D

La Nasa ha annunciato lo scorso aprile la creazione di un nuovo materiale per applicazioni spaziali. La notizia arrivava direttamente dal Jet Propulsion Laboratory di Pasadena in California dove il team dell’ingegner Raul Polit Casillas aveva annunciato di aver sviluppato un nuovo tessuto metallico avvalendosi di stampa 3D avente proprietà ideali per applicazioni aerospace.

A metà tra una cotta di maglia medievale e un tessuto a tessere metalliche, il nuovo tessuto ha la proprietà di riflettere le radiazione luminose e il calore da un lato mentre, dal lato opposto, ha il potere di assorbirle.

Ulteriore vantaggio del nuovo materiale è la possibilità di variare il grado di assorbimento piegando il materiale in differenti modi.

La quarta dimensione della sinterizzazione laser selettiva

Per quanto concerne la realizzazione, la Nasa si è affidata all'additive manufacturing, in particolare alla tecnica della sinterizzazione laser selettiva.

Riferendosi al tessuto metallico, però, l’ingegner Polit Casillas definisce la tecnica di produzione utilizzata dall'ente spaziale americano come stampa 4D, in quanto il procedimento produttivo utilizzato permette di lavorare su tre dimensioni spaziali e in più sua una quarta, individuata nella possibilità di costruire, di volta in volta, un materiale dalle proprietà desiderate.

Tra i possibili campi applicativi la Nasa indica l’isolamento per i veicoli spaziali, rivestimenti di tute spaziali per astronauti, grandi antenne che possono essere piegate e cambiare dimensione velocemente e scudi per proteggere le astronavi dalle micrometereoriti e altri detriti spaziali.

Altro importante vantaggio del nuovo tessuto spaziale è la possibilità di essere prodotto direttamente in loco nei laboratori spaziali attraverso l’uso di stampanti 3D.

Questo vantaggio non trascurabile permetterà di stampare esattamente il materiale che serve nel momento in cui serve producendo inoltre il tessuto con le proprietà desiderate.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here