Manufat porta in Italia la Sinterit Lisa

La Sinterit Lisa è una stampante 3D desktop SLS che offre prestazioni a livello industriale con costi accessibili: semplice da utilizzare, è indirizzata a realizzare prototipi funzionali o piccole produzioni realizzate in Nylon PA12.

Nata da pochi anni da un’azienda polacca con sede a Cracovia, la Sinterit Lisa è finalmente disponibile anche in Italia presso il rivenditore autorizzato Manufat.

La Sinterit Lisa ha un touchscreen da 4 pollici che accompagna l’utente attraverso l'intero processo di stampa, dalla configurazione iniziale, alla pulizia della macchina una volta completata la stampa

La polvere SLS attualmente disponibile per la Sinterit Lisa è il Nylon PA12, che grazie alla sua leggerezza, resistenza e flessibilità è ideale per creare parti durevoli, con un’alta resistenza all’usura.

Le parti realizzate in Nylon hanno proprietà meccaniche analoghe alle parti prodotte con i metodi tradizionali, come lo stampaggio ad iniezione.

Una volta terminata la stampa, è possibile riutilizzare le polveri di Nylon PA12 non sinterizzate, unendole però alla giusta quantità di Refresh Powder.

Al caricamento del Job, il software Sinterit Studio fornisce il valore esatto di polvere di Refresh da utilizzare.

Le due polveri vengono miscelate all’interno del Powder Sieve, l’accessorio Sinterit appositamente progettato per la miscelazione delle polveri, al fine di riportare il Nylon PA12 alla condizione vergine e quindi di nuovo utilizzabile.

Rispetto ad altri sistemi di stampa 3D SLS, la polvere di Nylon Sinterit è riciclabile al 100%, per un’esperienza di stampa 3D senza sprechi.

Una volta che la Sinterit Lisa ha terminato il processo di stampa 3D e la build chamber si è raffreddata, può avere inizio la fase di post-processing.

Le parti, completamente immerse nella polvere, devono essere separate dalla polvere in eccesso non sinterizzata. A questo scopo, Sinterit ha progettato il sandblaster, l'accessorio per il soffiaggio delle parti che vengono estratte dalla build chamber.

La Sinterit Lisa viene fornita con un set di accessori (spatole, pennelli, filtri…), utilizzati per completare la pulizia delle parti.

Tecnologia SLS

Il  vantaggio principale che la tecnologia SLS offre rispetto alle tradizionali FDM o SLA è la possibilità  di stampare 3D senza la necessità di creare i supporti. La polvere non sinterizzata all’interno della camera di stampa infatti, funge da supporto per la parte sinterizzata. In questo modo è possibile creare parti dalle geometrie estremamente complesse e in movimento reciproco tra loro, in un unico processo di stampa.

Le parti realizzate in SLS inoltre non presentano il classico problema della delaminazione, uno dei problemi fondamentali legati a molte tecnologie di stampa 3D. Le parti sono isotrope, cioè presentano la stessa risposta meccanica se sollecitate lungo diverse direzioni.

La SLS è stata una tecnologia molto spesso adottata dagli ingegneri nei processi produttivi, già da decenni.

Il basso costo per parte è l’elevata produttività rendono questa tecnologia ideale per un ampio range di applicazioni, dai prototipi funzionali ai piccoli lotti produttivi.

I recenti sviluppi tecnologici nella produzione di macchine, il miglioramento delle caratteristiche tecniche dei materiali e dei software, hanno reso la SLS accessibile anche alle piccole e medie imprese.

Le stampanti 3D presenti attualmente nelle pmi solitamente utilizzano la tecnologia FDM o la SLA, in quanto risultano i due processi più economici e flessibili.

Queste metodologie, spesso sono limitative per la produzione di piccoli lotti, quindi le aziende tendono a servirsi di partner esterni che utilizzano stampanti 3D industriali.

La soluzione parziale a questo problema consiste nello sviluppo di macchine desktop che utilizzano la tecnologia SLS: oggi siamo orgogliosi di presentarvi Lisa, una macchina sviluppata dall’azienda polacca Sinterit, in grado di adattare la tecnologia Selective Laser Sintering, definita un processo industriale, ad una stampante 3D desktop estremamente economica.

La macchina costa 4.990 euro.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here