MakerBot produrrà in Cina

Con un post sul blog aziendale il ceo di MakerBot, Jonathan Jaglom ha comunicato di aver deciso di collaborare con Jabil, grande fornitore di soluzioni progettuali e produttive, per la produzione di tutte le stampanti 3D MakerBot.

Jabil ha sede negli Stati Uniti e impianti di produzione in Cina.

Dato che molti analisti continuano a prevedere una crescita significativa per l'industria della stampa 3D, Jaglom ha deciso di mettere MakerBot in condizione di assecondare questa crescita futura.

Per Jaglom lavorare con Jabil consentirà di ridurre i costi di produzione e di competere più efficacemente in un mercato globale.

Due obiettivi che, evidentemente, nei calcoli del ceo il mantenimento di una fabbrica a New York City non avrebbe consentito a lungo.

La transizione della produzione dalla storica fabbrica di Brooklyn, nel complesso Industry City, a Jabil avverrà nei prossimi sei mesi.

Una decisione molto difficile da prendere, la descrive nel post il ceo, ma anche la strada giusta da seguire per MakerBot, che promette di mantenere personale nei settori della progettazione, logistica, riparazione, controllo qualità e nelle operations.

La casa madre, Stratasys, aiuterà MakerBot nella gestione della transizione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here