Filoalfa fa stampare in gomma

Filoalfa ha mostrato al recente Plast 2015 un materiale innovativo per la stampa 3D FDM: la gomma.

Per arrivare a farlo Luciana Ciceri e Antonio Berera di Filoalfa hanno instaurato una collaborazione con l’Università di Pavia all’interno del progetto 3D@UNIPV e il Computational Mechanics & Advanced Materials Group.

«Abbiamo creato diverse nuove miscele di gomma - ha detto Luciana Ciceri -. Al momento è in vendita il FiloFlex 43D, disponibile nella colorazione nero/antracite. Al tatto simile alla gomma naturale, ha la capacità di non deformarsi e di tornare alla forma originaria».

«Stiamo continuando a testare altre composizioni di materiali - ha detto Antonio Berera -. In questo periodo ci siamo concentrati sulla gomma per fornire ai nostri clienti differenti prodotti per altrettanti usi: che siano ludici oppure pratici».

Questa la scheda tecnica del FiloFlex 43D da 2,85 mm e di 1,75 mm di diametro, in bobina da 34 euro, come riportata dal sito di Filoalfa:

TPU flessibile ø 1,75 mm e 2,85 mm

Durezza superficiale 43 shore D

Bobina da 700 gr di filo "gommoso" per la stampa 3D

T estrusione: 210 - 250 °C

Piano di stampa: T 90 °C, oppure su nastro adesivo gommato (duct tape) con piano freddo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here