Felfil torna al crowdfunding

Felfil, una delle startup del percorso Treatabit, programma di supporto per startup digitali di  I3P (Incubatore del Politecnico di Torino) ha lanciato una campagna di crowdfunding su Mamacrowd, piattaforma di equity crowdfunding di SiamoSoci, alla ricerca di 50mila euro.

Il team, formatosi sui banchi del corso di Ecodesign del Politecnico di Torino, ha progettato Felfil EVO, un estrusore di plastica in grado di produrre il filamento stampabile in 3D a partire da pellet industriale o riciclando materiali plastici.

Risparmio etico

L’obiettivo di Felfil è far risparmiare fino al 90% del costo delle bobine. La via che il team torinese si propone di seguire è quella di permettere a chiunque di produrre autonomamente il proprio filamento di stampa, minimizzando gli sprechi.

È possibile inserire nell’estrusore non solamente il pellet industriale, ma anche i vecchi filamenti, stampe sbagliate, imballaggi, scarti del processo di stampa, producendo una bobina completamente riciclata.

Il processo è ripetibile all’infinito e si può estendere anche ad altri rifiuti plastici, come i tappi di bottiglia.

Felfil ha già aperto in passato due campagne di crowdfunding, una su Kickstarter (con cui ha raccolto 45.000 euro per 102 estrusori prenotati da tutto il mondo) e una su Indiegogo (con cui sono stati venduti 23 estrusori).

Il prodotto ha già ottenuto una traction da parte del mercato: in totale ne sono state preordinate 125 unità, di cui 30 già consegnate.

Il terzo crowdfunding

La  nuova campagna di equity crowdfunding chiede di registrarsi sul sito Mamacrowd.com, nella pagina progetti scegliere il profilo di Felfil e decidere quanto investire.

Dal momento che Felfil è una startup innovativa regolarmente registrata al Registro Imprese, l’investimento dà diritto a detrazioni fiscali, sia per persone fisiche, sia per persone giuridiche (rispettivamente al 19 e al 20%).

Per investimenti superiori ai 1.000 euro sono previsti anche degli sconti sui prodotti di Felfil.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO