Ciceri de Mondel, cento anni di innovazione

Fondata nel 1917 la Ciceri de Mondel si presenta sul mercato della plastica plastiche come produttrice di lastre estruse in PST, ABS e PMMA da oltre quattro decenni. La produzione, inizialmente di medaglie, si è, infatti, diversificata nel corso degli anni nel settore delle minuterie metalliche fino a comprendere la realizzazioni di cornici; solo dai primi anni Ottanta si è sempre più specializzata nella produzione di lastre termoplastiche estruse con l’abbandono definitivo delle altre attività. Oggi la Ciceri de Mondel ha quattro linee per l’estrusione, un attrezzato laboratorio colori, e ha inaugurato un nuovo stabilimento ad Ozzero (Milano).

La vocazione alla ricerca e sviluppo di Ciceri ha portato verso nuove tecnologie e all'apertura ad nuovi mercati, in particolare con Filoalfa, la business unit dedicata ai materiali per la stampa 3D.

L’attenzione nella scelta delle materie prime (polimeri, coloranti ed additivi) per la produzione dei filamenti Filoalfa per la stampa 3D è massima sia in termini di qualità che di provenienza: tutti i filamenti prodotti sono orgogliosamente made in Italy.

«Alla Ciceri de Mondel – ha detto Luciana Ciceri - l'entusiasmo per le nuove tecnologie ha portato a esplorare un campo innovativo, quello del filo per stampanti 3D. È nato così, da un'esperienza pluridecennale nell'estrusione delle materie plastiche, Filoalfa: marchio di filamenti caratterizzati da un’ottima qualità per quanto riguarda tolleranze, colori, materiali e caratteristiche meccaniche, con un rapporto qualità/prezzo eccellente. Ovviamente la ricerca non può fermarsi alla produzione, ma andare oltre, addentrandosi in ambiti che da soli non potremmo raggiungere. Ecco perché reputiamo preziosissime le collaborazioni con l'Università di Pavia, il +LAB e l'Actlab del Politecnico di Milano. Solo grazie alla volontà di essere sempre pronti a carpire le opportunità offerte dal mercato, all’innovazione, alla sinergia con le istituzioni riteniamo che una piccola e media impresa favorendo l’occupazione e la crescita del know how renda grande un territorio, possa tagliare l’ambito traguardo dei 100 anni e guardare con più fiducia al futuro».

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Aziende come questa ormai (e purtroppo) se ne trovano poche.
    Abbiamo richiesto del filamento dimostrativo da utilizzare ad una fiera e la risposta è andata oltre le aspettative. Cortesia, competenza, attenzione per il cliente, qualità del materiale costante nel tempo. Scelta n.1 quando si tratta di filamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here