Autodesk affida Ember alla community

Il fondatore di Instructables, Eric Wilhelm, ha scritto sul blog di Ember, la stampante 3D di Autodesk, che l’elettronica e il firmware della stampante 3D di Autodesk, sono open source e disponibili a essere modificati e migliorati dagli utenti.

L'elettronica di Ember, la stampante 3D di Autodesk
L'elettronica di Ember, la stampante 3D di Autodesk

L’elettronica di Ember è condivisa con licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike license, la stessa con la quale è stata condivisa la formula della resina e i progetti meccanici di Ember. Il firmware è invece disponibile sotto licenza GNU GPL.

L’elettronica si scarica cliccando QUI e il firmware cliccando QUI.

La maggior parte dei componenti elettronici di Ember si trovano su due Pcb. La scheda madre integra un clone del BeagleBone Black e un controller del motore basato su Avr. I principali sono l'aggiunta di un hub Usb (per l'adattatore WiFi incluso), il doppio della memoria Flash (8 Gb), e una migliore gestione della potenza. Una scheda nel pannello frontale controlla il display Oled e i Led che utilizzano un secondo Avr.
L’elettronica è disponibile in tre diversi pacchetti per ciascuna delle quattro schede: i file di progettazione; gli schemi e i Pcb; la distinta dei materiali, gli elenchi dei fornitori certificati e i disegni di montaggio.

Ember fa girare un firmware custom nel processore principale (Sitara), così come nei controllori AVR per i display del pannello frontale e dei motori che guidano la testa di stampa e il vassoio di resina. Il motore di stampa controlla il processo inviando comandi ai motori e gli slice al proiettore.

LASCIA UN COMMENTO