A Factory 61 l’automobile del futuro

A inizio anno Skorpion Engineering ha aperto un nuovo centro produttivo a Trofarello (Torino), nella zona industriale di Vadò, denominato Factory 61.

Nel nuovo, ampio, insediamento sono state inserite numerose macchine che consentono la produzione, la finitura e l’assemblaggio di particolari di dimensioni importanti fino alla realizzazione di intere automobili.

I servizi offerti da Factory 61 sono quelli di una attrezzeria con tecnologie di Rapid Manufacturing e Rapid Prototyping; frese a tre e  cinque assi fino a 7000 mm climatizzate in temperatura e umidità consentono di  ottenere il massimo livello di precisione e realizzare prodotti finiti a partire da un blocco di qualsiasi materiale.

Per il patron della società, Italo Moriggi il nuovo centro produttivo consentirà di realizzare progetti sempre più ambiziosi fino ad arrivare alle pre-serie e l’integrazione tra tecnologie additive e sottrattive dovrà consentire a Skorpion Engineering di diventare il centro di riferimento italiano dell’automobile per il Rapid Developing Cars.

A Trofarello è stata installata anche la nuova Fortus 900, macchina in grado di produrre pezzi fino al 15% più velocemente rispetto al modello precedente. Il sistema può produrre strati con risoluzioni che vanno da 0,127 mm a 0,330 mm.

Possono beneficiare dell’utilizzo del sistema Fortus 900mc settori come l’aerospaziale, l’automotive e il medicale, che richiedono prototipi funzionali complessi. Tra le novità della macchina c’è la possibilità di realizzare prototipi in ASA, materiale che unisce resistenza meccanica e stabilità ai raggi UV con la migliore estetica fornita dalla tecnologia FDM.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO