MakerBot CloudPrint unisce stampa 3D e smart working

makerbot cloudprint

Il nuovo MakerBot CloudPrint è progettato per garantire ai team una perfetta esperienza di stampa 3D, in remoto o in-house e abilitando lo smart working, oggi pilastro essenziale della produttività in ogni settore.

Gli utenti possono preparare, inserire in coda, stampare, monitorare e gestire i lavori di stampa 3D da un’applicazione centralizzata basata sul cloud

Ora che più persone sono in smart working, è ancor più necessario che i team gestiscano in remoto, ovunque si trovino, le stampanti e i lavori di stampa 3D. MakerBot CloudPrint è una piattaforma per la stampa 3D basata sul cloud che permette sia alle singole persone che ai team di utilizzare in collaborazione la stampa 3D, mediante una gestione completa dai loro browser e con dispositivi multipli.
La piattaforma MakerBot CloudPrint unisce la facilità d'uso e le funzionalità software di MakerBot Print alla scalabilità del cloud, e assicura una più efficiente soluzione di gestione del workflow di stampa 3D.
MakerBot CloudPrint è al momento offerto gratuitamente, e in futuro dovrebbe essere aggiornato per garantire che gli utenti abbiano accesso alle ultimissime funzionalità.

Il nuovo software per il workflow è stato pensato per superare le comuni difficoltà correlate alla stampa 3D, come ottimizzazione dell’utilizzo, gestione dei lavori di stampa e collaborazione con i componenti dei team. La piattaforma fornisce una soluzione di preparazione e gestione della stampa più rapida e avanzata, e garantisce una maggiore produttività agli utenti.
La soluzione permette agli utenti di visionare e controllare meglio ogni genere di lavori di stampa: produzioni in serie, progetti realizzati in team, singoli lavori in coda e così via. MakerBot CloudPrint permette agli utenti di dare priorità ai lavori di stampa in base al progetto specifico o di riordinare la coda di stampa in base ai turni di lavoro. Con MakerBot CloudPrint, i team sono facilmente in grado di condividere l’accesso alle stampanti 3D MakerBot collegate, persino operando in smart working. La nuova soluzione è inoltre integrata con i prodotti Google, e gli utenti possono così utilizzare strumenti a loro familiari per accedere alle applicazioni di MakerBot.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here