Weerg mette in produzione la stampa 3D in resina

resina

Dopo quella con il nylon PA12 Weerg inaugura una nuova linea per la produzione di stampe 3D in resina in due versioni: grigio ABS like e trasparente Tmax.

La resina è stampata a LED MSLA, con la tecnologia proprietaria 4KSPER, sviluppata dalla ricerca e sviluppo di Weerg implementando e riprogettando sistemi già esistenti sul mercato.

La resina introdotta da Weerg offre prestazioni meccaniche paragonabili all'ABS in termini di durezza e resistenza, ed è quindi in grado di sostituirlo efficacemente in numerose applicazioni.

Un servizio atteso, stando a quando riposta Matteo Rigamonti, fondatore di Weerg: “A pochi giorni dal lancio di questo nuovo materiale, sono numerose le richieste già pervenute, sia per raccordi meccanici, sia per miniature e prototipi ad alto tasso di creatività, destinati a settori non usuali come il packaging per la cosmetica”.

E dato che queste lavorazioni spesso sono coperte da segreto industriale, l’azienda veneta le gestisce con una rigida NDA policy, a tutela dele informazioni ricevute e deii diritti di proprietà intellettuale, tutela che parte sin dal caricamento dei file 3D con crittografia end-to-end.

I pezzi sono realizzabili in formato massimo fino a 58x120x159 mm, sono pieni e con profilo proprietà bilanciato.

Tre le formulazioni di resina selezionabili online dai clienti di Weerg: Classic, Perfomance e Top Mechanical che si differenziano per prestazioni crescenti in termini di carico e allungamento a rottura.

Il cliente può scegliere la tipologia di resina più indicata alla propria lavorazione sulla base delle sollecitazioni a cui prevede sarà sottoposto il componente stampato.

Alle caratteristiche meccaniche si aggiunge l’elevata qualità di stampa, che assicura risultati ad altissima risoluzione anche a livello di singoli dettagli.

Inoltre, la superficie estremamente liscia rende questo materiale adatto sia alla produzione di prototipi, parti e componenti funzionali in ambito automotive e meccanico, sia alla creazione di modelli estetici e mock up.

La colorazione grigio chiaro, in particolare, è molto richiesta sul mercato perché a differenza del nero o del bianco che tende a ingiallirsi, rappresenta un’ottima base per finiture successive come la verniciatura.

La resina trasparente, in versione lucida (già online) e satinata (disponibile a breve), è utilizzabile per prototipi di grande impatto estetico e per componenti che devono garantire la visibilità attraverso il pezzo.

L’attivazione della linea produttiva dedicata alla resina - chiosa Rigamonti - è un anticipo delle novità che Weerg ha in serbo per il comparto del 3D printing. Il nostro reparto R&D sta già lavorando all’introduzione di nuovi materiali ancora più performanti, ma anche all’implementazione di nuove finiture al momento top secret”.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here