Ultimaker S5 Pro Bundle, logica industriale in ufficio

ultimaker s5 pro bundle

Ultimaker ha presentato l'Ultimaker S5 Pro Bundle, composto dalla stampante S5, dal sistema Ultimaker S5 Air Manager e dalla Ultimaker S5 Material Station.

La soluzione è testata per essere utilizzata senza assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e migliorare il flusso di lavoro e la produttività della stampa 3D, dando agli ingegneri la flessibilità di dedicare più tempo alle attività più importanti e meno tempo alla gestione e al monitoraggio della stampante 3D desktop.

Il costo è di 9.100 dollari/8.685 euro, con disponibilità a partire dal 18 ottobre tramite la rete di partner globali di Ultimaker. I profili di stampa dei materiali di terze parti aggiornati per Ultimaker S5 Pro Bundle saranno disponibili nel Marketplace di Ultimaker Cura.

La Ultimaker S5, lanciata ad aprile 2018 è il cuore della soluzione. Il volume di stampa  ampio e la interfaccia touch ne fanno una soluzione professionale per la stampa di prototipi funzionali, strumenti di produzione e parti finali di dimensioni superiori.

Ultimaker S5 Air Manager fornisce alla stampante 3D un flusso d'aria chiuso dall'interno verso l'esterno, per un ambiente meglio controllato all'interno della stampante e filtra il 95% di tutte le particelle ultrasottili create durante la stampa. Tale riduzione consente di stampare una gamma più ampia di materiali in sicurezza e consente di dar vita a un ambiente più sicuro, in quanto crea una barriera fisica efficace che impedisce a chiunque di toccare le parti calde o in movimento. Ciò offre ai professionisti la tranquillità durante la stampa e al contempo la riduzione del rischio di interruzioni di stampa.

La Ultimaker S5 Material Station ridefinisce la conservazione e il rifornimento del filamento, consentendo un flusso di lavoro a doppia estrusione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per una produttività e una costanza superiori rispetto ai risultati della stampa 3D. Consente di caricare le bobine di filamento, inclusi i compositi in fibra di vetro e carbonio, in 6 alloggiamenti dotati di pre-alimentatori resistenti all'abrasione. Non è più necessaria una supervisione costante e il materiale può essere caricato in modo semplice nella parte anteriore della stampante, in pochi secondi, non più in minuti. Il gel di silice estrae l'umidità e si rigenera automaticamente, mantenendo la camera completamente chiusa a un tasso di umidità al di sotto del 40% persino in condizioni esterne dove la percentuale di umidità arriva fino al 70%.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here