Medicale, Stryker acquista K2M per 1,4 miliardi di dollari

Con un'operazione del valore complessivo di 1,4 miliardi di dollari, Stryker acquisirà il produttore di dispositivi medici K2M, che diventerà una sua controllata.

L'acquisizione di K2M da parte della società del Michigan dovrebbe chiudersi entro la fine del quarto trimestre del 2018, subordinatamente alle consuete condizioni di chiusura e all'approvazione degli azionisti regolatori. La transazione è stata finora approvata dal Consiglio di amministrazione di entrambe le società.

Entrambe le aziende applicano la tecnologia di stampa 3D alla produzione di impianti spinali.

Come ha detto il ceo di Stryker, Kevin Lobo, in una nota, l'acquisizione è destinata a  trasformare il più grande segmento dell'ortopedia che necessita di innovazione, quello spinale. "Riteniamo che K2M migliorerà in modo significativo la nostra presenza con chirurghi, pazienti e dipendenti, sia nel settore della colonna vertebrale sia nei mercati correlati delle neurotecnologie".

E secondo il ceo di K2M, Eric Major,"La consolidata leadership di Stryker nel mercato ortopedico e neurochirurgico, combinata con la cultura dell'innovazione e della leadership di K2M nella colonna vertebrale complessa e nelle soluzioni minimamente invasive, rappresentano una potente opportunità per Stryker di rafforzare la sua leadership in un mercato globale che stimiamo valere10 miliardi di dollari".

Fondata nel 1941, Stryker distribuisce un ampio catalogo di prodotti, dagli impianti utilizzati nella sostituzione dell'articolazione ai sistemi di navigazione chirurgica.

La tecnologia di stampa 3D dell'azienda è commercializzata nella gamma di impianti spinali Tritanium (in lega di titanio) che ha ottenuto più volte le autorizzazioni della FDA per varie applicazioni. Gli impianti Tritanium realizzati in stampa 3D di Stryker sono porosi, una caratteristica che aiuta a promuovere la crescita dei tessuti cellulari.

In una recente partnership, Stryker è diventato un distributore per Virtual Surgical Planning (VSP) e modelli anatomici stampati in 3D da 3D Systems.

K2M è stata fondata nel 2004 e il suo portafoglio comprende impianti mini invasivi stampati in 3D, utilizzati per curare le lesioni della colonna vertebrale.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here