Stratasys J5 DentaJet, la produzione dentale in 3D è simultanea

J5 DentaJet

Stratasys ha presentato una nuova stampante per laboratori dentali: basata su tecnologia PolyJet, la J5 DentaJet è multimateriale e permette di caricare vassoi misti per parti dentali diverse.

Ha una notevole capacità di produzione simultanea di varie parti dentali su un singolo vassoio misto pur avendo dimensioni compatte per una superficie di ingombro di soli 0,43 m2 (4,6 ft²).

I laboratori odontotecnici hanno la necessità di produrre diversi pezzi in più materiali sia per le protesi parziali rimovibili (RPD) sia per gli impianti.

Ad esempio, ogni impianto comprende estremità superiore e inferiore in materiale opaco rigido, maschera gengivale morbida e guida chirurgica biocompatibile.

Ciascun componente richiede materiali differenti, obbligando il tecnico di laboratorio a utilizzare più stampanti o a realizzare più cicli di stampa usando materiali diversi. La J5 DentaJet invece gestisce facilmente fino a cinque materiali diversi, compreso quello di supporto.

Con le sue capacità multicolore e multimateriale la J5 DentaJet permette anche di stampare in 3D modelli di presentazione con un realismo che prima era possibile solo ricorrendo ai modelli in cera la cui lavorazione ha tempi lunghi.

L'alta risoluzione dei materiali PolyJet permette ai dentisti di inserire corone e ponti in pochi minuti grazie alla precisione dei modelli, che hanno un margine di deviazione di 18,75 micrometri, ovvero pari alla metà dello spessore di un capello umano.

Secondo le stime di Stratasys il mercato totale disponibile per la stampa 3D nel settore dentale è pari a circa 1 miliardo di dollari.

In questo mercato la J5 DentaJet si configura comne la soluzione ideale per i clienti che hanno bisogno di produrre modelli di grande realismo e precisione in volumi elevati.

La J5 DentaJet è disponibile da subito con una gamma completa di resine su misura per soddisfare le esigenze specifiche del settore.

Le resine biocompatibili disponibili includono la resina trasparente VeroGlaze bianca opaca per il posizionamento temporaneo in bocca e una resina trasparente e flessibile. Inoltre, i modelli vengono rivestiti automaticamente di un materiale digitale che facilita la separazione del dispositivo in acrilico dal modello e la rimozione di cera e residui.

Tra le altre resine disponibili, VeroDent PureWhite e CMY per il colore.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here