La stereolitografia rapida di Nexa3D arriva in Italia con 3DZ

nexa3d

Nexa3D, società americana di matrice italiana che ha creato stampanti 3D stereolitografiche ultraveloci, ha stretto una partnership di rivendita con 3DZ Group, rivenditore e formatore europeo di manifattura additiva che ha in catalogo marchi come 3D Systems, HP, Markforged, Formlabs, Artec e Materialise.

A livello globale la rete di rivenditori Nexa3D è in rapida espansione e nel piano aziendale della società di Ventura (California) c’è l’intento di offrire alle decine di migliaia di utenti di stampanti a stereolitografia un netto miglioramento di velocità e produttività, dando loro stampanti industriali ultraveloci e con un costo di possesso competitivo.

Con i suoi polimeri ad alte prestazioni Nexa3D intende sostenere le aziende nel diventare più agili nel ciclo di progettazione e produzione, riducendo il tempo necessario per la produzione di prototipi funzionali e parti di produzione da ore a pochi minuti.

Per farlo le stampanti dell'azienda sono alimentate dalla tecnologia Lubricant Sublayer Photo-curing (LSPc) e da una matrice di luce strutturata brevettata in grado di raggiungere la massima velocità e livelli di produttività industriale.

Come ha dichiarato Avi Reichental, Presidente e Ceo di Nexa3D, "I produttori stanno adattando i loro processi per diventare molto più agili nella progettazione e resilienti nella catena di fornitura a fronte di circostanze mutevoli. Crediamo che i nostri prodotti consentano di effettuare tale adeguamento, portando le attuali velocità di stampa 3D, simili a internet con dial-up, a quelle di una produttività a banda larga".

Il modello NXE400 stampa un volume di 28 x 16,5 x 40 cm in un singolo job di stampa.

Per Alberto Ferlin, Direttore Vendite Emea di 3DZ, “Nexa 3D ci permette di offrire agilità di progettazione e una soluzione flessibile per la supply chain. Crediamo che in questo periodo post Covid-19, la manifattura additiva ultraveloce di grandi formati e i fotopolimeri ad alte prestazioni e resistenti alle temperature elevate possano essere fortemente apprezzati”.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here