Stampa 3D con silicone, i progressi di Aceo

Alla prossima fiera internazionale K2019 dedicata alle materie plastiche e gomma (Düsseldorf, 16-23 ottobre), il gruppo chimico di Monaco di Baviera Wacker presenterà una nuova concezione della sua pionieristica tecnologia di stampa 3D Aceo con gomma siliconica, per stabilire nuovi parametri di riferimento.

La stampante Imagine Series K2 avrà numerosi miglioramenti tecnici e nuovo software, consentendo la riproduzione di oggetti 3D più precisi.

Con i suoi ugelli di stampa multipli, la nuova stampante può elaborare contemporaneamente fino a quattro diversi materiali siliconici, consentendo di realizzare progetti completamente nuovi.

Ad esempio, gli oggetti 3D possono ora essere stampati in diversi colori o con diversi gradi di durezza.

La nuova tecnologia favorisce anche la stampa di oggetti cavi, che richiedono materiale di supporto. In questi casi sono disponibili fino a tre materiali e colori diversi.

Tali oggetti stampati con multimateriali trovano sempre più impiego nelle applicazioni della sanità.

Ad esempio, tumori (ne è un esempio il modello di fegato riportato nell'immagine sopra) o vasi sanguigni malati che sono stati scansionati con imaging 3D ora possono essere distinti a colori e copiati in modo estremamente realistico, con durezze diverse.

Ciò consente ai chirurghi di esercitarsi per l'operazione in anticipo e quindi di anticipare eventuali complicazioni.

Il controllo strato per strato

Un altro punto saliente della nuova generazione di stampanti Aceo è la sua tecnologia di controllo automatico.

La stampante misura il silicone applicato dopo ogni strato stampato e successivamente lo confronta con il valore target specificato nel modello CAD.

Se il programma rileva eventuali discrepanze, vengono automaticamente applicate correzioni ai livelli successivi.

Poiché questo confronto fra obiettivo ed effettivo non si utilizza un modello virtuale, ma il risultato stampato effettivo.

Si tratta di una forma di controllo e correzione in linea superiore a un controllo che utilizza la tecnologia dei digital twin.

In questo modo la nuova generazione di stampanti produce stampe 3D estremamente precise e dettagliate, che sono anche adatte per applicazioni industriali critiche.

La tecnologia di autocontrollo di Aceo stabilisce quindi nuovi parametri di riferimento nel trattamento additivo di materiali viscosi come il silicone.

Aceo ha anche notevolmente migliorato il meccanismo di stampa e il software di controllo.

Le nuove funzionalità consentono di realizzare strutture a maglia e altri progetti complessi e  facilitano la produzione di piccole serie.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here