La stampa 3D in ceramica crescerà di sette volte in dieci anni

ceramica

IDTechEx sostiene che il mercato della stampa 3D in ceramica potrà valere 400 milioni di dollari entro il 2032.

Quello in ceramica è un segmento emergente all'interno del più ampio settore della stampa 3D, che si può dire abbia ha iniziato il suo viaggio commerciale negli ultimi 10 anni, e può essere considerato un nuovo arrivato rispetto alla stampa 3D polimerica e metallica.

Tuttavia, l'aumento degli operatori nel settore negli ultimi anni, dalle principali aziende ceramiche alle piccole startup di stampa 3D, dimostra che l'interesse per la produzione additiva ceramica sta crescendo.

Nel nuovo rapporto "3D Printing Ceramics 2022-2032: tecnologia e prospettive di mercato", IDTechEx prevede che l'industria della stampa 3D in ceramica possa crescere di 7 volte rispetto al valore attuale, fino a raggiungere i 400 milioni di dollari entro il 2032.

Perché crescerà la stampa 3D in ceramica

Perché i produttori dovrebbero rivolgersi alla stampa 3D per la modellatura della ceramica? A quanto pare, le ragioni sono molto simili a quelle che spingono i produttori di parti rivolgersi alla stampa 3D con polimeri.

Le tecniche di formatura della ceramica, come la pressatura isostatica a caldo, l'estrusione e lo stampaggio a iniezione, sono da tempo consolidate nell'industria.

La stampa 3D in ceramica, proprio come la stampa 3D in polimeri, riesce a diminuire sostanzialmente i costi iniziali di produzione.

Nonostante sia una tecnologia alle prime armi rispetto alle sue controparti nella stampa 3D di polimeri, metalli e compositi, il mercato della stampa 3D in ceramica ha importanti operatori del settore della stampa 3D e della ceramica che cercano di guadagnare quote di mercato per se stessi.

Aziende di stampa 3D in metallo come voxeljet ed ExOne hanno reso le loro macchine compatibili e HP ha depositato brevetti sulla ceramica per la tecnologia MultiJet Fusion.

Fornitori di materiali ceramici come SGL Carbon e Schunk Carbon Technology offrono la produzione di parti in ceramica ad alte prestazioni stampate in 3D, mentre altri come Morgan Advanced Materials e Johnson-Matthey stanno conducendo attivamente ricerca e sviluppo per vedere come la produzione additiva può ottimizzare i loro prodotti.

Diverse aziende dedicate alla stampa 3D su ceramica, come Lithoz e 3D Ceram, hanno sviluppato le proprie tecnologie di stampa proprietarie. L'interesse di queste aziende per la stampa 3D in ceramica indica che la strada per la crescita futura del mercato è aperta.

La stampa 3D in ceramica è stata utilizzata principalmente per ricerca e sviluppo e prototipi, ma sta riscontrando un crescente interesse da parte dei settori alla ricerca di utensili in ceramica e parti in piccoli lotti.

Ciò include settori di alto valore come la microfusione per l'industria aerospaziale e della difesa, l'ingegneria chimica e l'odontoiatria. Mentre quest'ultimo settore ha un grande potenziale, non esiste ancora un uso commerciale, i primi settori stanno vedendo una crescente diffusione.

Detto questo, c'è ancora spazio per la crescita delle vendite relative alla ricerca e sviluppo, poiché esiste un gran numero di istituti di ricerca internazionali che lavorano al progresso della stampa 3D in ceramica in applicazioni interessanti come lo stoccaggio di energia, i dispositivi medici e la cattura del carbonio.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here