Spring investe nella stampa 3D a colori multi-materiale

Il service italiano Spring ha investito nella stampante a colori multi-materiale Stratasys J750, per supportare i suoi clienti con una vasta gamma di applicazioni di prototipazione e nella produzione di parti finali.

La J750 è stata acquistata tramite il distributore di Stratasys, Energy Group, e installata nella sede Spring di Monteviale (Vicenza), diventando la tredicesima stampante 3D Stratasys del portfolio dell'azienda veneta.

Sfruttando la capacità della J750 di produrre parti a colori in più materiali in una sola stampa, combinata all'esperienza in-house acquisita di recente, Spring ha osservato un notevole incremento in nuovi progetti di applicazione.

Ciò include la stampa 3D di parti funzionali per applicazioni industriali, come connettori, piastre, coperchi e componenti multi-materiale, nonché la creazione di flussi di entrate completamente nuovi per parti caratterizzate da elevate qualità estetiche, come gioielleria, statuette e accessori per la moda.

La Stratasys J750 aperta

Per Fabio Gualdo, proprietario, fondatore e amministratore delegato di Spring, nuove aggiunte qualificate al team, insieme alla J750 hanno ampliato l'offerta di servizi dell'azienda e aumentato l'ambito di lavoro.

"La stampante 3D Stratasys J750 consente di andare oltre i limiti del realismo a cui siamo stati abituati fino ad ora con la stampa 3D - commenta Gualdo in una nota -. Le prime fasi della progettazione e dello sviluppo sono ampiamente accelerate in quanto possiamo produrre in una sola stampa parti a colori multi-materiale complesse che in precedenza avrebbero richiesto diverse stampe singole e l'assemblaggio. Una volta che l'idea è pronta per essere sviluppata in un prodotto, siamo in grado di muoverci a grande velocità".

Spring è diventata pioniera in Europa per le soluzioni avanzate di attrezzaggio e produzione in un'ampia varietà di mercati, tra cui quello dell'automotive, dei motori sportivi, aerospaziale e aeronautico, dell'automazione industriale, del design e dei beni di consumo.

Uno degli obiettivi dell'azienda è accrescere la sua capacità di ricerca e sviluppo, rafforzando la capacità di fornire innovazione ai propri clienti al fine di provvedere alle richieste sempre crescenti di questi settori.

"Dopo l'aggiunta più recente alla nostra linea di stampanti 3D Stratasys, siamo in grado di soddisfare le richieste del cliente provenienti da una varietà di settori di interesse con professionalità e velocità estreme" aggiunge Gualdo.

Di recente, la Stratasys J750 è stata certificata Pantone Validated, a indicare la qualifica e l'approvazione di questa stampante a simulare i colori Pantone Matching System (PMS) sugli oggetti stampati.

Con questa certificazione, la J750 è allineata a soddisfare i requisiti rigidi degli studi di progettazione, che sincronizzano il processo dalla progettazione alla produzione. Ciò consente una comunicazione semplice e accurata relativamente ai colori tra progettisti, modellisti e produttori, con la facilità di scelta del colore di stampa e corrispondenza perfetta dei colori con le identità Pantone.

Per Giuseppe Cilia, Direttore vendite di area di Stratasys: "Essendo un paese all'avanguardia nel design e nella moda, non c'è da restare sorpresi del fatto che l'Italia sia uno dei leader nell'adozione della J750".

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here