Robot collaborativi per la formazione

È partita la partnership tra 3DiTALY e Pst, distributore di Universal Robots, per portare i robot collaborativi nelle scuole e nei centri di formazione.

La società di servizi legati alla stampa 3D apre dunque alla robotica, per ampliare il suo core business. Per il ceo Antonio Alliva e soci la robotica è un settore che sarà sempre più presente nel futuro, e 3DiTALY, in qualità di broker fra tecnologie e persone, intende fare da tramite per questo passaggio, introducendo format didattici studiati per l'apprendimento dell'interazione uomo-macchina.

Partner dell'iniziativa è Universal Robots e il suo distributore ufficiale Pst, conosciuta per essere tra i principali sviluppatori dei cobot, robot collaborativi), ossia dei robot studiati appositamente per interagire correttamente con gli esseri umani.

Questi robot collaborativi permettono a un essere umano di entrare nel proprio spazio di lavoro, e di interagire nella propria “routine”. Sono in grado di attenuare la propria forza in caso di contatto accidentale con un operatore. Possono essere guidati manualmente per far apprendere loro un determinato percorso, ad esempio per veloci applicazioni pick and place.

L'obiettivo di 3DiTALY è quindi sviluppare un approccio creativo e collaborativo con i robot, i nostri colleghi del futuro, con cui ci troveremo a lavorare, a imparare, a condividere spazi.

Dopo le sperimentazioni effettuate presso DamA (nel contesto del Fuorisalone 2017) relative ad una scansione 3d di un prototipo Supernova Vehicles effettuata con un Cobot Universal Robots, e successivamente presso il Technology Hub (a Milano dal 20 al 22 Aprile) con l'utilizzo di un Cobot Universal Robots per attività di reverse engineering (in collaborazione con Indexlab e il Politecnico di Milano), ora 3DiTALY è pronta per l'introduzione del nuovo settore dedicato nell'universo concettuale del suo brand.

3ditaly robot

All'interno del njuovo comparto, 3DiTALY svilupperà pacchetti di contenuti per scuole,
fablab, imprese, università e centri di ricerca atti a esplorare le possibilità del connubio
uomo-macchina. I pacchetti formativi sviluppati da 3DiTALY comprenderanno anche l’uso di
scanner 3D, stampanti 3D e bracci robotici.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here