Renishaw porta la produzione a Mecspe

RenAM 500M e AM400

Dalla stampa 3D con il metallo ai sistemi di controllo direttamente in produzione, fino al miglioramento delle prestazioni della sala metrologica.

L'efficientamento della produzione sarà il leitmotiv della presenza delle soluzioni Renishaw per migliorare la redditività aziendale a Mecspe, dal 23 al 25 marzo presso Fiere di Parma.

Per quanto riguarda la stampa 3D, Renishaw sarà presente con una macchina di produzione additiva che permette di realizzare pezzi in metallo direttamente da disegni CAD 3D. Il sistema può utilizzare polveri di diversi metalli che vengono stratificate con spessori che variano tra 20 e 100 micrometri e fuse in atmosfera controllata da un laser di alta potenza a fibra ottica garantendo costi ridotti al minimo per i materiali di consumo grazie ad un sistema che permette il recupero fino al 95% delle poveri e all'esclusivo metodo di creazione dell'atmosfera inerte nella camera di lavoro.

Per la certezza della qualità della lavorazione in corso Renishaw presenta il calibro flessibile Equator, che permette di verificare i pezzi immediatamente in officina con enormi vantaggi in termini di riduzione dei costi, degli scarti e dei tempi di attesa della validazione. Equator può essere utilizzato premendo e passare in pochi secondi da un pezzo a un altro ed è ideale per processi di lavorazione flessibili e per ispezionare anche pezzi provenienti da macchine diverse. Lavora per comparazione rispetto ad un pezzo validato in sala metrologica con macchine di misura a coordinate: può quindi snellire i controlli successivi grazie alla possibilità di operare anche in ambienti soggetti a forti variazioni termiche poiché, in pochi minuti, è possibile ricalibrarlo rispetto al pezzo campione, che si troverà nelle stesse condizioni di quelli in produzione.

Sempre nell'ambito del controllo e dell'ottimizzazione dei processi, la nuova sonda di visione REVO-2 RVP permette misure senza contatto su 5 assi di pezzi che non possono essere ispezionati con i metodi a contatto, come lamine di metallo sottili e tutti quei componenti che presentano una grande quantità di fori di piccole dimensioni, con diametri anche di 0,5 mm. Questo si traduce in una maggiore produttività grazie alla misura Renishaw su 5 assi.
Per un controllo ancora più attivo sulla produzione a bordo di centri di lavoro, Renishaw presenterà il presetting utensili laser NC4 e il presetting a contatto radio RTS che offrono la possibilità di misurare gli utensili e rilevarne eventuali usure e rotture.

Sempre nell'ambito dell'ottimizzazione della produzione, sarà visibile il sistema XM-60 che permette di ottenere una valutazione accurata degli errori angolari, lineari e di rettilineità delle macchine utensili al fine di correggere tempestivamente le variabili che generano pezzi fuori tolleranza e scarti durante la lavorazione.

Presente anche il ballbar QC20-W che permette, in dieci minuti, di verificare il corretto movimento degli assi della macchina al fine di produrre pezzi buoni al primo colpo.

Renishaw sarà presso il padiglione 3 stand E75 di Mecspe, a Fiere di Parma dal 23 al 25 Marzo.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here