Nuovo filamento bioplastico da Filoalfa

Alfaplus è il più recente tecnopolimero di origine naturale nella gamma di filamenti Filoalfa e in quanto filamento bioplastico rappresenta una nuova frontiera nella stampa 3D.

La sua formulazione bio rispetta l’ambiente e permette di ottenere elevate caratteristiche meccaniche e, dopo un facile post-trattamento, anche ottime caratteristiche di resistenza al calore.

Alfaplus ha infatti una resistenza alla trazione pari a 430 Kg/cm2 (misurata dalla società su provino stampato in 3D), che equivale ad una resistenza alla trazione pari a +80% rispetto ad un comune ABS (230 Kg/cm2 misurata su provino stampato 3D).

Alfaplus è inoltre caratterizzato da un’elevata resistenza termica: è infatti in grado di raggiungere i 105° C senza deformazioni. Questo valore rende ALFAPLUS l'alternativa perfetta per chi cerca un compromesso tra la facilità di stampa ed eccellenti proprietà meccaniche e termiche.

Le caratteristiche termiche del filamento bioplastico sono superiori del 50% rispetto al PLA, che ha una temperatura di rammollimento (HDT) di 55°C, e del 30% più alte rispetto ai comuni ABS, che si fermano a 89°C.

Alfaplus viene proposto da Filoalfa al prezzo della bobina di ABS. Ha però origini naturali e rispetta l’ambiente; non ha bisogno di piatto riscaldato né di camera calda; non produce odore fastidioso durante la stampa; ha un’ottima tolleranza dimensionale e non ha ritrazioni; è quindi adatto alla maggior parte delle stampanti in commercio.

In particolare Filoalfa consiglia il filamento bioplastico per stampe professionali che devono rispondere a delle esigenze meccaniche e fisiche elevate.

Con il lancio del nuovo filamento di origine naturale Filoalfa intende rinnovare la propria offerta di filamenti per la stampa offrendo la possibilità di sostituire il PLA con un biopolimero che supera la facilità di stampa e le proprietà meccaniche del PLA e allo stesso tempo supera le proprietà termiche dell’ABS, il tutto ad un prezzo incredibilmente competitivo.

Una volta ottenuto il pezzo stampato con Alfaplus è sufficiente riscaldarlo in forno per circa due ore a 80°C per conferirgli un valore di HDT a 0,45 MPa di 105°C

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here