Il mercato delle stampanti 3D cresce ma non torna ancora ai livelli pre-Covid

mercato stampanti 3D

Le spedizioni globali di stampanti 3D industriali sono aumentate nel primo semestre del 2021 ma non sono ancora tornate ai livelli pre pandemia. Ottimo recupero delle stampanti industriali, calano quelle per il fai da te.

Secondo Context le spedizioni di nuove stampanti 3D hanno continuato ad accelerare nel secondo trimestre del 2021, sia nei mercati verticali consolidati, come il dentale e l'aerospaziale, sia in nuovi mercati desiderosi di superare i problemi della catena di approvvigionamento.

Come ha affermato Chris Connery, VP of Global Research di Context in una nota, "mentre le spese in conto capitale sono state in gran parte sospese un anno fa, sono decollate nel entro il secondo trimestre di quest'anno e questo ha portato ad alti tassi di crescita delle spedizioni fenomenali anno su anno".

Le spedizioni di stampanti 3D della classe di prezzo industriale, ossia che costano più di 100.000 dollari, sono cresciute del 61% e del 43% quelle della classe design (fra 20.000 e 100.000 dollari).

Queste stampanti hanno rappresentato il 64% dei ricavi globali del sistema nel secondo trimestre del 2021 e sono state anche quelle più colpite dai fermi per via della pandemia.

Nonostante questa crescita fenomenale, le spedizioni non sono ancora arrivate ai livelli pre-Covid: le stampanti industriali sono ancora sotto del 10% rispetto al secondo trimestre 2019 e le stampanti di design del 5%.

Nel secondo trimestre 2021 l'aumento delle spedizioni di stampanti industriali è stato più significativo in Nord America, mentre le nuove spedizioni in Europa occidentale sono aumentate solo modestamente e le spedizioni in Cina si sono stabilizzate dopo la grande accelerazione nei trimestri precedenti.

Tutti i primi dieci fornitori (tranne due) di stampanti 3D industriali, dichiara Context, hanno registrato un aumento delle spedizioni rispetto a un anno fa, con una notevole crescita delle spedizioni organiche osservata da UnionTech, Stratasys e 3D Systems.

Piccole stampanti 3D in frenata

All'altra estremità del mercato, le spedizioni di stampanti Personal e hobbistiche sono andate nella direzione opposta. La domanda da parte degli hobbisti chiusi in casa ha significato una grande crescita fantastica durante il 2020, ma le vendite ora stanno calando: nel secondo trimestre del 2021 le spedizioni di stampanti fai-da-te sono aumentate del 18% su base annua, livello molto al di sotto di quello visto negli ultimi trimestri, e le spedizioni per stampanti completamente assemblate che costano meno di 2.500 dollari sono diminuite del 32%.

L'area più calda in questa fascia bassa del mercato sono le stampanti a fotopolimerizzazione LCD a base di resina che hanno rappresentato il 46% di tutte le spedizioni di stampanti 3D completamente assemblate nel trimestre, rispetto al 10% nel 2019 nel suo complesso.

Le spedizioni di stampanti di fascia di prezzo professionale sono state meno colpite dallo stop pandemico dell'anno scorso rispetto a quelle dei modelli industriali e di design, ma la domanda non è stata così solida come quella per le stampanti destinate ai consumatori.

Mentre alcuni fornitori hanno visto una crescita un anno fa con l'aumento della domanda da parte dei lavoratori a domicilio, altri sono stati colpiti dalle interruzioni della catena di approvvigionamento e dalla chiusura dei principali mercati finali.

Sebbene le spedizioni ora sembrino essersi riprese dalla pandemia (erano +38% dal secondo trimestre 2020 e addirittura +33% dal secondo trimestre 2019) ciò è legato più all'introduzione di nuovi prodotti dai principali fornitori che ai cambiamenti legati al Covid.

Tutti i primi 10 fornitori hanno registrato una crescita delle spedizioni di anno in anno nel secondo trimestre del 2021: oltre a Formlabs, il trimestre è stato particolarmente positivo anche per Stratasys, Markforged, Zortrax, UNIZ, 3D Systems e Desktop Metal (con la maggior parte dei loro prodotti a questo prezzo -classe proveniente dalla loro divisione EnvisionTEC).

L'aspettativa di Context è che il 2021 non vedrà solo una grande crescita su base annua, ma vedrà anche le spedizioni superare i livelli del 2019.

Ad esempio l'analista prevede che le spedizioni di stampanti industriali aumenteranno del 35% rispetto al 2020 e, cosa più importante, del 6% dal 2019.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here