Lonati dimezza i costi di sviluppo prodotto con la stampa 3D

lonati

Il produttore bresciano di macchinari per l'industria della calzetteria Lonati ha scelto le soluzioni di additive manufacturing di 3D Systems per ridefinire il proprio workflow produttivo.

Con le stampanti 3D ProX SLS 6100 e Figure 4 Standalone di 3D Systems Lonati è stata in grado di accelerare l'innovazione, migliorare il time to market e ridurre del 50% i costi di sviluppo prodotto.

Lonati SPA, azienda con sede a Brescia, è un produttore globale di macchinari tessili con oltre 70 anni di esperienza, produce 8.000 macchine all'anno per 60 paesi.

Il macchinario realizzato da Lonati richiede parti estremamente precise con pareti molto sottili capaci di funzionare a velocità elevate.

L’azienda si è avvalsa della stampa 3D per consentire la produzione di componenti di alta qualità, precisi e sicuri per i propri macchinari.

Come dichiara Marco Gavazzi, Senior R&D Designer di Lonati in una nota, “Lavoriamo in un mercato globale altamente competitivo. I macchinari che produciamo sono sottoposti a pressioni pneumatiche elevate e abbiamo bisogno di produrre pezzi con i più alti standard di proprietà meccaniche per resistere a queste sollecitazioni. Dopo numerosi test su prodotti simili, abbiamo registrato i migliori risultati utilizzando le soluzioni di 3D Systems”.

Lonati utilizza ProX SLS 6100 di 3D Systems per la prototipazione e la produzione di maschere e attrezzature. Le parti finali per l’assemblaggio vengono stampate attraverso una combinazione di ProX SLS 6100 e Figure 4 Standalone utilizzando sia DuraForm ProX AF+ sia Figure 4 TOUGH-GRY 10.

Confrontati con altri materiali attualmente disponibili, Lonati ha riscontrato che i materiali di 3D Systems hanno una resistenza alla trazione 2 volte superiore, fondamentale per la durata in ambienti soggetti a forti sollecitazioni.

Come aggiunge Michele Faini, Designer di Lonati, “Inizialmente abbiamo acquistato una stampante 3D per produrre un componente per i nostri macchinari. Grazie ai risultati ottenuti, non solo abbiamo optato per altre stampanti e materiali, ma stiamo anche realizzando un numero maggiore di parti e assiemi”.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here