Jetfoiler, il surf diventa elettrico con la stampa 3D

jetfoiler

 Il team di creativi di KAI Concepts di San Francisco, ha creato il Jetfoiler, una tavola da surf hydrofoil elettrica.

Secondo Kai Calder, responsabile Logistics and Testing dell’azienda, la stampante Figure 4 Standalone 3D  e i materiali avanzati di 3D Systems sono stati di grande aiuto per far progredire la ricerca e lo sviluppo di Jetfoiler, eliminando tempi e prototipi inaffidabili dal suo processo.

Hanno inoltre garantito velocità di stampa elevate, che consentono di passare dall’idea al test nello stesso giorno, con l’uso di materiali durevoli che resistono in condizioni operative rigorose. Calder afferma che l’accuratezza delle stampe di Figure 4 e la facilità d’uso complessiva della macchina l’hanno resa una parte essenziale e affidabile del laboratorio di ricerca e sviluppo.

Prima di introdurre Figure 4 Standalone, KAI Concepts utilizzava un sistema desktop che richiedeva il doppio del tempo necessario per completare le costruzioni. L’introduzione della tecnologia di costruzione a membrana senza contatto basata su proiezione di Figure 4 non solo ha accelerato la velocità di stampa, ma ha anche migliorato la precisione dei prototipi di KAI Concepts, elevando così la qualità e la velocità della raccolta dati.

Il passaggio a Figure 4 ha influenzato profondamente la produttività dell’azienda e consente oggi a KAI Concepts di compiere progressi notevolmente maggiori nello sviluppo, accelerando le fasi di test e valutazione delle parti. Le stampe che un tempo richiedevano un’intera giornata possono ora essere realizzate in metà del tempo, rendendo possibile la post-elaborazione e l’esecuzione di test nello stesso pomeriggio.

A seconda delle geometrie delle parti, KAI Concepts sta migliorando anche la produttività. Citando un progetto multiplo come esempio, la precedente stampante dell’azienda poteva contenere solo cinque o sei parti all’interno di una sessione di costruzione, mentre Figure 4 consente di stampare circa dieci parti contemporaneamente.

Le parti realizzate con Figure 4 consentono più cicli di test in acqua, con velocità da 15 a 20 miglia all’ora.

Parti precise e test affidabili

Al di là della velocità, Calder sottolinea che la precisione della parte è stata notevolmente migliorata, il che rappresenta un aspetto fondamentale per ogni progetto dell’azienda. Con i prodotti KAI Concepts testa l’accuratezza delle stampe e di conseguenza i risultati. Secondo Calder, Figure 4 Standalone fornisce parti accurate ad ogni utilizzo.

Altre parti che richiedono precisione includono l'ugello kort, che incorpora una sezione a profilo alare per aiutare l'elica a creare più spinta.

Le parti stampate su Figure 4 sono utilizzate anche come strumento di comunicazione tra KAI Concepts e gli addetti in officina. Avere una parte di riferimento precisa e accurata prima di avviare la produzione aiuta l’azienda a risolvere i problemi e a perfezionare i suoi progetti per migliorare i risultati. Oltre a evitare ritardi, all’azienda vengono risparmiate anche le spese indesiderate che derivano dalle eventuali modifiche da apportare agli stampi.

Quando si tratta di produzione additiva, una stampante è produttiva solo nella misura in cui i suoi materiali sono adatti all’applicazione in questione. Utilizzando la stampante 3D e le resine precedenti, KAI Concepts è stata in grado di testare le parti solo per circa 10-15 minuti, prima che si deteriorassero a causa della fragilità del materiale.

Con il materiale ad alte prestazioni Figure 4™ PRO-BLK 10 di 3D Systems, invece, l’azienda è in grado di testare parti per sessioni di guida in acqua complete, che durano da una a due ore. Figure 4 PRO-BLK 10 di 3D Systems è un materiale per la produzione additiva ad alte prestazioni di elevata precisione, con proprietà termoplastiche e stabilità ambientale a lungo termine.

I pezzi prodotti spaziano dai supporti del motore alle protezioni dell’elica, agli ugelli kort, ognuno in grado di sopportare vari carichi di persone che sfrecciano avanti e indietro durante i test o le vibrazioni del motore. Anche le parti hanno dimensioni diverse e si estendono oltre quelle della piattaforma di costruzione di Figure 4. Lasciando fori per inserti o fori guida per viti filettate in plastica, KAI Concepts stampa componenti in più pezzi per l’assemblaggio e sta avendo un grande successo in termini di funzionalità e durata.

KAI Concepts afferma che sta sperimentando i benefici di Figure 4 senza complicazioni, definendo l’inserimento della soluzione un’esperienza “chiavi in mano”. Con l’aiuto occasionale del software 3D Sprint di 3D Systems per correggere rapidamente i file prima di inviarli alla stampa, Calder dichiara che Figure 4 è stata molto semplice da apprendere e utilizzare.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here