Il successo di Mecspe

Mecspe si è confermata un concreto punto di incontro per la fabbrica digitale 4.0: l'ultima edizione, tenutasi a Parma dal 23 al 25 marzo ha fatto registrare 45.817 visitatori per 2.051 aziende espositrici.

La 16esima edizione della fiera organizzata da Senaf su 105mila metri quadrati di superficie espositiva di Fiere di Parma, ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissata: confermarsi punto di riferimento per il manifatturiero e la Fabbrica Digitale 4.0.

Da tre edizioni Mecspe è diventata la manifestazione anticipatrice dei trend tecnologici come ha dimostrato l’attenzione suscitata dal cuore della tre giorni: l’area Fabbrica digitale 4.0 al Padiglione 4 dove, attraverso un approccio concreto e pragmatico, è stato possibile toccare con mano lo stato dell’arte del nuovo “manufacturing made in Italy”, ammirando come dall’integrazione delle tecnologie abilitanti si delinei un manifatturiero sempre più efficiente e interconnesso.

Mecspe è anche stata teatro di esordi al cospetto del grande pubblico, come quello della stampante 3D di HP, che abbiamo documentato in questo articolo.

Ottimismo manifatturiero

Il comparto manifatturiero italiano mostra segni di ottimismo: lo confermano i numeri dell’Osservatorio Mecspe, diffusi in occasione della manifestazione, su un campione significativo di aziende della meccanica e subfornitura italiane.

L’andamento positivo è dettato anche dagli incentivi del sostegno del governo grazie al Piano Calenda, che prevede un aumento dell'aliquota dell’ammortamento dall'attuale 140% al 250% per gli investimenti in soluzioni per l'Industria 4.0.

Il Direttore generale di Senaf, Emilio Bianchi
Il Direttore generale di Senaf, Emilio Bianchi

Per Emilio Bianchi, Direttore Generale di Senaf, «Ci troviamo in un momento congiunturale in cui le aziende vedono la luce al di là del tunnel. Dopo un periodo negativo, già nel 2016 hanno raccolto risultati positivi. Il 50% degli intervistati dichiara, infatti, che nel 2017 avrà un incremento di fatturato superiore al 10%: forti di questo ritrovato slancio economico, gli imprenditori potranno continuare a investire in ricerca e sviluppo orientandosi sempre più verso il modello della Fabbrica Digitale 4.0 e rimettendo al centro le persone».

I numeri di MECSPE 2017

Mecspe 2017 si è confermata la vetrina in grado di dare una panoramica completa su materiali, macchine e tecnologie innovative grazie alla sinergia dei suoi 11 Saloni tematici, dei 75 momenti formativi, delle 10 Piazze dell’eccellenza e delle 58 Unità dimostrative, che hanno mostrato dal vivo processi e soluzioni, capaci di imprimere una concreta trasformazione al manifatturiero italiano.

I saloni che hanno animato Mecspe sono Macchine e Utensili – macchine utensili, utensili e attrezzature; Fabbrica Digitale – tecnologie informatiche per la gestione di una fabbrica intelligente; Motek Italy – automazione di fabbrica; Power Drive - Sistemi - Componenti - Meccatronica; Control Italy – metrologia e controllo qualità; Logistica – sistemi per la gestione della logistica, macchine e attrezzature; Subfornitura Meccanica – lavorazioni industriali in conto terzi; Subfornitura Elettronica - progettazione, lavorazioni elettroniche e componenti e accessori; Eurostampi, Macchine e subfornitura plastica – stampi e stampaggio; lavorazioni delle materie plastiche e della gomma; Additive Manufacturing - rapid prototiping e 3D printing; Trattamenti e finiture - macchine e impianti per il trattamento e la finitura delle superfici.

La prossima edizione di Mecspe si terrà dal 22 al 24 marzo 2018 sempre presso Fiere di Parma.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here