Il robot diventa sensibile con la stampa 3D

Science Robotics

La stampa 3D sta consentendo grandi progressi anche nel campo dei robot.

Una nuova ricerca di un team della Cornell University ha creato mani robotiche che riescono ad avere percezioni sensoriali.

Gentle Bot, questo il nome del soft robot, è stato sviluppato per essere in grado di rilevare oggetti esterni e differenziare un pomodoro maturo da una pallina da tennis.

Il team della Cornell ha pubblicato la ricerca su Science Robotics. Il documento spiega come è stata prodotta la mano robotica e riporta i risultati delle prove.

Il dispositivo è stato creato utilizzando la litografia soft e una stampante 3D Stratasys Objet 30 con tecnologia Polyjet. L'Objet 30 è stata utilizzata per creare gli stampi per le guide d'onda.

Stratasys Objet30 Pro
Stratasys Objet30 Pro

Gentle Bot percepisce l'ambiente circostante proprio attraverso le guide d'onda, che contengono luce del LED all'interno delle dita.

Questi tubi utilizzano onde luminose per determinare i dintorni del robot analizzando come la luce interagisce con oggetti esterni.

Gentle Bot è stato relativamente facile da produrre, tanto che uno dei ricercatori, Huichan Zhao, asserisce che il braccio in serie potrebbe essere replicato con un costo di 50 dollari.

Sensori interni al robot

Il soft robot, come categoria di prodotto, riveste un'importanza particolare, come confermano le diverse realtà che stanno creando in 3D protesi per chi ha subito amputazioni.

Gentle Bot di per sé è significativo per il modo in cui è stato prodotto e anche in virtà di come il progetto ha consentito al team di ricerca di posizionare i sensori all'interno del dispositivo.

Sempre Zhao sottolinea come la maggior parte dei robot oggi abbia sensori sulla parte esterna del corpo, che rilevano gli oggetti dalla superficie.

Qui invece i sensori sono integrati nel corpo, in modo che possano effettivamente rilevare la trasmissione della forza, così come fanno gli organismi viventi.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here