Eos TPU 1301, polimerico flessibile per stampa 3D in serie

TPU 1301

Eos ha varato un nuovo materiale polimerico flessibile per la stampa 3D industriale, il TPU 1301. Il materiale vuole essere un grande passo avanti per l’utilizzo della stampa 3D nella produzione di massa, in quanto i materiali TPU sono ampiamente utilizzati in applicazioni che richiedono proprietà elastomeriche e capacità che facilitino la lavorazione.

Per ottenere la flessibilità e i corrispondenti livelli di smorzamento necessari per diverse applicazioni, queste proprietà possono essere regolate tramite la progettazione strutturale e i parametri utilizzati per il processo di stampa.

Il TPU 1301 è immediatamente disponibile e alcuni esempi di applicazioni verranno presentati da Eos alla fiera formnext di Francoforte (19‑22 novembre).

Per Tim Rüttermann, Senior Vice President della divisione Polymer Systems & Materials di Eos, il TPU 1301 "offre un’eccellente resilienza dopo la deformazione, un ottimo assorbimento degli urti e un’elevata stabilità durante la lavorazione, fornendo allo stesso tempo una superficie liscia per la parte stampata in 3D. Di conseguenza, è un materiale particolarmente adatto per applicazioni nei settori calzaturiero, lifestyle e automotive, come elementi ammortizzanti, equipaggiamenti protettivi e solette per scarpe”.

Per Francois Minec, Managing Director di Basf 3D Printing Solutions, che è partner di sviluppo di Eos per il TPU 1301, "essendo uno dei principali fornitori di materiali TPU a livello mondiale, garantiamo la migliore corrispondenza tra le proprietà delle polveri e i requisiti di lavorazione, un’efficiente supply chain e un’uniformità tra i lotti che soddisfa o supera gli standard di qualità specifici del settore: tutti fattori essenziali per applicazioni di additive manufacturing in serie di successo”.

 

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here