Endureal, la stampante Zortrax per utilizzo industriale

Zortrax entra nel segmento di mercato della stampa 3D industriale con la nuova Endureal, che viene presentata durante il TCT Show 2019 di Birmingham.

Destinata a lavorare con le linee di produzione, la Zortrax Endureal dispone di un ampio spazio di produzione, di 30x40x30 cm per un volume di stampa di 36 litri effettivi, tecnologia di estrusione duale, contenitore riscaldato a chiusura ermetica e funzionalità di gestione della qualità e della sicurezza del processo di stampa.

La stampante utilizza la tecnologia LPD Plus per la gestione dei supporti removibili ed è in grado di stampare in modalità duale o singola di estrusione.

Il piatto incorporato nell’Endureal è fatto da acciaio inossidabile ricoperto da una pellicola PEI per garantire un’appropriata adesione a tutti i filamenti supportati e al facile smontaggio dei modelli, anche grandi e dalla forma unica.

La nuova stampante garantisce una gestione termica avanzata. La temperatura dei filamenti della Zortrax Endureal LPD Plus 3D è strettamente controllata in ogni fase del processo della stampa per ottenere la massima precisione e le migliori proprietà meccaniche delle parti stampate nella tecnologia 3D.

I filamenti sono immagazzinati in compartimenti chiusi, a temperatura e umidità controllati.
La temperatura delle camere di stampa è sotto il pieno controllo dell’utente.

Un estrusore avanzato che lavora ad alta temperatura è in grado di supportare i polimeri ad alte prestazioni. I compartimenti termicamente protetti sono sempre mantenuti nelle temperature adeguate per garantire la trasmissione continua dei filamenti.

Uno dei filamenti supportati dalla stampante è il PEEK, che permette agli utenti di approfittare pienamente delle sue capacità ed dispone di caratteristiche eccezionali come: elevata resistenza all’usura, ottima tenuta termica, biocompatibilità comprovata, grande resistenza al peso e alle radiazioni.

Queste caratteristiche sono cruciali per i settori medicale, aerospaziale, automotive e ingegneria meccanica, e ogniqualvolta debbano essere mantenuti alti standard di stampa.

Endureal stampante sicura

A livello di sicurezza Zortrax Endureal incorpora 17 sensori che operano in tempo reale per garantire il funzionamento corretto.
L’intero processo di stampa è telematicamente sorvegliato con la videocamera installata dentro la stampante. La videocamera è in grado di fornire lo streaming diretto dal vivo ed è progettata per funzionare in condizioni operative ad alta temperatura.

Quando si verifica una mancanza di corrente, il Blackout Response System utilizza l’energia immagazzinata nei condensatori incorporati per garantire la posizione esatta della testine di stampa. In tal modo la stampa può essere ripresa dallo stesso punto non appena l’alimentazione è tornata.

I sensori distinti che lavorano continuamente riscontrano eventi quando un filamento è bloccato o esaurito. La stampante controlla anche il peso dei rocchetti dei filamenti per determinare se il materiale è sufficiente per completare il modello caricato.

Anche la temperatura e l’umidità dei compartimenti dei filamenti sono misurate e continuamente controllate. Questo è particolarmente importante nei progetti di stampa 3D a lungo termine con l’uso di materiali idrofili come nylon che assorbono umidità ambientale.

L’Endureal può essere facilmente implementata come le altre stampanti desktop di Zortrax, che sono distribuite in Italia da 3DPWorld.

L’interfaccia utente e il software intuitivo fanno sì che l’Endureal sia pronta a funzionare a pieno regime sin dal momento dell'installazione. Come tutti gli altri dispositivi di Zortrax dispone di Wifi ed Ethernet.

Zortrax Endureal sarà in vendita nel primo quadrimestre del 2020.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here