Elettronica in 3D, c’è spazio per i service

Dal rapporto pubblicato recentemente da Smartech Markets sulle opportunità per la stampa 3D nel settore dell'elettronica emergono grosse potenzialità per i service.

Il rapporto, lo ricordiamo, riguarda la possibilità di utilizzare la stampa 3D nell'industria per attività come la produzione a basso volume di componenti, la progettazione di imballaggi di elettronica di consumo, e anche la personalizzazione di massa dell'elettronica di consumo e di elettrodomestici.

Gran parte del rapporto di Smartech è dedicato all'analisi del mercato della stampa 3D per la prototipazione di componenti elettronici e di PCB multistrato in particolare. Attività, si legge, da compiersi in-house, nelle aziende produttrici di elettronica, allo scopo di tagliare i costi di prototipazione legati alle attività delocalizzate, che rallentano i tempi produttivi. Altro aspetto evidenziato è una miglior tutela della proprietà intellettuale.

elettronica 3D mercato serviceIn sintesi l'obiettivo di implementare la stampa di PCB in 3D in casa è di affrancarsi dai servizi di prototipazione. Ma Smartech dubita che questi ultimi andranno a scomparire. Anzi, al contrario, come espresso dai dati previsionali riportati nella tabella soprastante.

Nel suo ragionamento Smartech prende atto che i service in genere sono fra le prime realtà ad adottare le nuove tecnologie e lo stesso dovrebbe avvenire con la stampa 3D di prototipi elettronici.

Investire in expertise

Ciò che viene sostenuto è che, come già sta succedendo nel settore aerospaziale e medicale, la necessità di avere esperti di stampa 3D per la prototipazione favorirà i centri di servizi in alcune circostanze. Smartech pensa che molti produttori di elettronica cercheranno di stamparsi in casa le proprie parti e per alcune aziende questa strategia diventerà definitiva.

In altri casi, invece, i servizi di prototipazione affermeranno una virtuosa combinazione di expertise in stampa 3D e prototipazione nel campo dei PCB e dei componenti.

Quindi in una fase iniziale l'elettronica stampata in 3D potrà essere guidata da un bisogno di abbandonare i service, ma la necessità di combinare competenze in di stampa 3D e di prototipazione in modo adeguato favoriranno una riconsiderazione dei servizi di qualità. Tutto questo avverrà solamente con la realizzazione di stampanti di elettronica più grandi di quelle attualmente a disposizione.

La stampante 3D per l'elettronica DragonFly di Nano Dimensions
La stampante 3D per l'elettronica DragonFly di Nano Dimensions
Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here