DPI stampati in 3D: supporti per visiere protettive

DPI

Mediante il processo di sinterizzazione laser selettiva e il materiale a base poliammidica Windform FX Black, Crp Technology ha realizzato per Tecnoguarnizioni l’archetto di due DPI utilizzabili in qualsiasi ambito professionale e in presidi medici e ospedalieri.

La velocità di esecuzione e la funzionalità dei pezzi in Windform hanno permesso ai dispositivi di essere certificati in breve tempo

Tecnoguarnizioni s.a.s è un’azienda italiana con sede a Soliera, Modena, che da oltre 40 anni produce guarnizioni piane industriali.

In questo periodo di crisi sanitaria ha deciso di contribuire attivamente alla lotta contro il Covid-19 realizzando nuovi dispositivi di protezione individuale (DPI).

Il progetto è consistito nella realizzazione di due modelli in policarbonato di visiere protettive per il volto: una versione (denominata Safe4U), idonea a qualsiasi ambito professionale e non; l’altra (Safe4U+) con i requisiti per ottenere la certificazione CE per l’utilizzo in ambito sanitario e ospedaliero.

Entrambe le visiere sono munite di un sostegno ad arco (chiamato anche “archetto”) che, solidale ad un elastico, permette di indossare il DPI mantenendo le mani libere per svolgere qualsiasi azione.

L’azienda di Soliera necessitava di ottenere velocemente i prototipi funzionali degli archetti, per sottoporre l’intero dispositivo all’iter di certificazione CE il prima possibile, e per mettere a punto in via definitiva – ovvero per scongiurare modifiche successive, che avrebbero comportato ingenti perdite di tempo e denaro - lo stampo ad iniezione per la produzione industriale.

Più nel dettaglio, Safe4U è una visiera protettiva regolabile e trasparente con supporto/archetto aperto (con foro), atta a proteggere il volto, occhi e naso dell’operatore da elementi esterni, ovvero particelle ad alta velocità - media energia d’impatto ( 120 m/s).

Possiede uno schermo ribaltabile e sostituibile ed un elastico di trattenimento facilmente regolabile.

Safe4U+ è invece un modello certificato CE per l’utilizzo in ambiti sanitari, presidi medici e ospedali, in quanto idoneo al requisito obbligatorio di protezione contro gocce e spruzzi di liquidi. E’ ideale per la protezione contro le particelle ad alta velocità - bassa energia d’impatto ( 45 m/s ).

Il supporto/archetto è chiuso (senza foro), anti gocce e spruzzi, e lo schermo protettivo è di grandi dimensioni, apribile e sostituibile.

Entrambe le visiere sono conformi ai requisiti della Norma EN166:2001 quale DPI di Categoria 2, classe ottica 1 quindi possono essere sanificate e riutilizzate.

La soluzione

L’esame dei file 2D e 3D dei supporti ad arco, ha portato il team del Reparto Stampa 3D di Crp Technology a identificare nella Sinterizzazione Laser Selettiva e nel Windform FX BLACK il processo di costruzione e il materiale più indicati per rispondere alla richiesta del cliente.

Gli archetti sono stati costruiti in Windform FX BLACK, materiale di colore nero a base poliammidica di nuova generazione della famiglia Windform TOP-LINE, caratterizzato da eccezionale resistenza alle ripetute sollecitazioni di flessione e di torsione; eccellente resistenza all’urto anche alle basse temperature.

Terminata la costruzione, gli operai specializzati di CRP Technology hanno rifinito manualmente gli archetti, per simulare il più possibile la finitura dello stampaggio ad iniezione: questo è stato possibile grazie alle proprietà del Windform FX BLACK, la cui consistenza e comportamento sono infatti simili ai pezzi stampati in polipropilene ed ABS.

Dopo essere stati spediti al cliente, gli archetti in Windform FX BLACK sono stati assemblati alle visiere in policarbonato trasparente.

Il team di Tecnoguarnizioni ha sottoposto gli archetti a trazione longitudinale e, in merito ai fori laterali, compressione da serraggio manuale di viti e dadi.

Entrambi i DPI sono dotati di una banda elastica di ritenzione posteriore, di lunghezza e tensione variabile mediante due fibbie poste all’estremità della montatura, mentre due pomelli laterali fungono da meccanismi di fissaggio e consentono la regolazione della durezza di orientamento dello schermo quando ruotato verso l’alto - spiega Sandro Righi, titolare con Gianluca Venuta di Tecnoguarnizioni -. Il meccanismo è stato studiato affinché lo schermo fosse resistente a sollevamenti da gesti involontari, e al contempo potesse esser sollevato senza difficoltà qualora lo desideri l’utente, con un’angolazione massima di 180°. Gli archetti in Windform FX BLACK hanno soddisfatto pienamente le nostre richieste ed esigenze”.

Inoltre – conclude Righi - un ente certificatore ha sottoposto la visiera assemblata a test per valutare la qualità dello schermo protettivo: anche in questo caso, l’archetto in Windform FX BLACK si è rivelato all’altezza del compito, e i test sono stati superati brillantemente”.

 

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here