Crp e i materiali Windform alla fiera americana dello Spazio

Dopo aver celebrato i Big Data e i pionieri dell’industria dei piccoli satelliti, lo Small Satellite Conference and Exhibit di Logan, Utah (Stati Uniti) dedicherà l’edizione 2018, la 32esima della lunga e gloriosa storia della manifestazione, alle nuove tecnologie che determinano il successo delle missioni spaziali dei micro satelliti.

L’evento si svolgerà al Taggart Student Center, Utah State University, dal 4 al 9 agosto.

Anche quest’anno la la consociata americana del Gruppo Crp, Crp Usa, non poteva mancare a quello che è stato definito l’appuntamento più importante al mondo per i piccoli satelliti.

CrpUsa, controllata americana del gruppo modenese infatti, da diversi anni lavora come partner tecnologico di aziende e istituti americani di grande rilevanza mondiale nell’ambito aerospaziale, ed esporrà, nello stand 43T, le più recenti applicazioni in stampa 3D realizzate con i materiali compositi Windform e attraverso la tecnologia della sinterizzazione laser selettiva.

Il Direttore delle Operazioni di Crp Usa, Stewart Davis, ha detto che “Lo SmallSat di Logan è un appuntamento consolidato per l’industria dei piccoli satelliti. Chi verrà a visitare il nostro stand potrà vedere, tra le tante applicazioni, il modello in scala reale di un nano satellite che abbiamo interamente realizzato in stampa 3D e nel materiale caricato fibra di carbonio Windform XT 2.0".

Per Davis si tratta di una struttura innovativa, essendo al contempo un satellite, un 3U CubeSat, e un sistema di rilascio di due satelliti più piccoli, chiamati TubeSat.

"Grazie a questo satellite - ha detto Davis - per la prima volta due TubeSat sono stati rilasciati nello spazio dalla stazione spaziale internazionale (ISS). La missione, conclusasi mesi fa, ha segnato una pietra miliare nel campo dei micro satelliti”.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here