Creatr cambia nome e diventa Manufat

Creatr, rivenditore a valore aggiunto di stampanti 3D Formlabs, Markforged e Ultimaker, svolta verso il mondo dei servizi professionali cambiando nome in Manufat.

Il business dell'azienda lecchese ora è assistere aziende e professionisti di ogni settore, ottimizzando la trasformazione di un’idea o di un progetto digitale in un prodotto finito, utilizzando l’additive manufacturing.

Manufat non smette la vendita di stampanti 3D ma la affianca con un service. Organizza corsi di formazione personalizzati specifici in base alle diverse esigenze dell'azienda approfondendo le applicazioni realizzabili con la stampa 3D. Un team di tecnici Manufat offre supporto professionale.

Quattro fasi per la stampa 3D in produzione

Obiettivo dichiarato dalla realtà lecchese sul proprio sito è quello di implementare nelle aziende i nuovi processi produttivi di Industria 4.0, sfruttando le potenzialità offerte dalle tecnologie additive.

In seguito ad un’analisi dell’azienda, i tecnici specializzati di Manufat consiglieranno come impiegare la stampa 3D nel flusso aziendale al fine di ottenere un miglioramento della produzione.

La società lecchese inizia con l'analisi del progetto digitale al fine di impiegare le più moderne tecnologie 4.0. Passa poi allo studio approfondito delle parti al fine di massimizzare le prestazioni o di ridurre i costi. La prototipazione viene affrontata  tramite l'acquisto di una stampante 3D o la scelta del servizio di stampa 3D di Manufat. Si arriva così alla produzione, per piccoli lotti (fino a 1000 parti) utilizzando i più evoluti sistemi di additive manufacturing.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here