Come funziona la tecnologia Rapid Liquid Printing del MIT

La nuova tecnica Rapid Liquid Printing, sviluppata dai ricercatori del MIT permettere di ridurre i principali svantaggi della stampa 3D: scarsa velocità e limiti dimensionali.

Il Rapid Liquid Printing consiste infatti nel depositare, tramite un ugello del materiale filamentoso in un serbatoio di gel industriale. Il materiale depositato, che può essere costituito da gomma, schiuma o plastica, rimane sospeso nel gel e si lega solamente a se stesso. Una volta terminata la stampa, l’oggetto viene rimosso dal gel e sciacquato con acqua senza che sia necessaria alcuna fase di post-elaborazione.

A rendere ancora più versatile la tecnologia è la possibilità di poter variare lo spessore dell’ugello per depositare filamenti di dimensioni diverse.

Il Rapid Liquid Printing ha il potenziale necessario per contrastare i tre principali fattori che limitano l’adozione della stampa 3D nel mondo industriale: bassa velocità, se rapportata alle tradizionali tecnologie di produzione come stampaggio a iniezione, laminazione e fusione, limiti dimensionali degli oggetti stampati imposti dalla camera di costruzione della stampante stess, scarsa qualità dei materiali stampabili se rapportati ai materiali utilizzati nel restante mondo industriale

I principali vantaggi della tecnologia Rapid Liquid Printing consistono nella velocità e nella possibilità di realizzare pezzi di dimensioni considerevoli.

Il processo di stampa non è infatti vincolato ad alcuna camera di costruzione diversa dalla vasca contenente il gel industriale le cui dimensioni possono variare senza problemi; il che dona alla tecnologia Rapid Liquid Printing il potenziale per essere scalata in modo significativo arrivando a produrre pezzi anche di generose dimensioni.

La gamma di materiali che possono essere impiegati è molto ampia e sono di qualità comparabile a quelli utilizzati dall’industria. Infine di particolare importanza è la velocità; il ciclo di produzione per prodotti quali lampade o borse infatti è nell’ordine dei minuti.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here