Beam-IT punta su Eos per il nuovo manufacturing

Eos e Beam-IT hanno annunciato una nuova collaborazione, pensata per supportare la crescita di Beam-IT, ottimizzare i suoi processi produttivi e i vari studi su nuovi materiali e nuove leghe metalliche.

Si tratta di una partnership che prevede anche un accordo quadro che contempla l’opzione di 16 nuove macchine, per i prossimi 30 mesi, e che permetterà a Beam-IT di sviluppare la sua attività.

Dopo essersi dotata negli anni (è stata fondata nel 1997) di sistemi all’avanguardia e personale specializzato, Beam-IT ha scelto ora un sistema EOS M 400 per l’evoluzione della sua infrastruttura produttiva, con l’obiettivo di consolidare nuovi mercati, come quello aeronautico.

L’EOS M 400 sarà la prima macchina a disposizione di Beam-IT, che ha già programmato di integrare la sua infrastruttura con un sistema EOS M 400-4.

Mentre il sistema EOS M 400 ha a disposizione un singolo laser da 1000W, il M 400-4 dispone di quattro (moltiplicando in questo modo la potenza di EOS M 290), per velocizzare il processo produttivo.

Mauro Antolotti, Presidente di Beam-IT,  in una nota afferma che “Grazie a questo accordo possiamo utilizzare macchinari sempre all’avanguardia, che implementeranno il nostro processo produttivo riducendo di gran lunga i tempi per la lavorazione dei nostri prodotti”.

L'EOS M 400-4 è il nuovo sistema a quattro laser ad alta produttività per la produzione di componenti metallici su scala industriale che l’azienda ha presentato al Formnext l’anno scorso insieme a Shared Modules, una soluzione modulare flessibile e scalabile che consente di integrare la produzione DMLS (Direct Metal Laser Sintering, sinterizzazione laser diretta di metalli) nella produzione industriale.

I moduli periferici automatizzati e la logistica di trasporto assicurano una efficiente fornitura per numerosi sistemi della generazione EOS M 400 per la stampa 3D di metalli. E la divisione di Eos dedicata alla  formazione e alla consulenza, chiamata Additive Minds, può formare il personale dei clienti per aiutare ancora più aziende a trarre vantaggio dalle tecnologie dell’Additive Manufacturing.

Giancarlo Scianatico, Regional Manager per l’Italia di EOS, ha ricordato come Beam-IT è stata la prima azienda in Italia a utilizzare il sistema EOS M400. Beam-IT ha potuto ottenere risultati interessanti con la nostra soluzione grazie alla sua flessibilità e scalabilità, nell’ambito di una collaborazione pensata per soddisfare le necessità attuali e futuri dell’azienda. Inoltre, questo accordo rappresenta un esempio importante per tutte quelle realtà di ogni dimensione che vogliono operare nell’ambito dell’Industria 4.0".

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here