Wacker porta la stampa 3D con silicone e chewing gum in Cina

Wacker ha portato alla China International Import Exhibition (CIIE, Shanghai dal 5 al 10 novembre) la propria tecnologia di stampa 3D a base di silicone Aceo per mostrarne le applicazioni in diversi settori: automobilistico, aerospaziale e aeronautico, l'assistenza sanitaria e l'ingegneria meccanica.

In Cina Wacker ha presentato anche pellicole di silicone ultrasottili di precisione che possono agire come polimeri elettroattivi e possono essere utilizzati in prodotti indossabili intelligenti e applicazioni industriali come la produzione di energia da onda e anche un processo di stampa 3D con il chewing gum. Il processo consente la realizzazione di prodotti di gomma personalizzati in una vasta gamma di colori, forme e sapori.

Dal silicone al chewing gum

La tecnologia di stampa 3D Aceo del produttore tedesco è la prima al mondo a stampare in 3D elastomeri di silicone. Usando la tecnologia "drop-on-demand", può essere utilizzata per realizzare parti e assiemi con geometrie complesse, oltre a prodotti che in precedenza non potevano essere prodotti.

Le proprietà dei siliconi, come la resistenza termica, la flessibilità a basse temperature, la trasparenza e la biocompatibilità, rendono questa tecnologia molto promettente per molteplici settori come quello automobilistico, aerospaziale e aeronautico, l'assistenza sanitaria e l'ingegneria meccanica.

La tecnologia Aceo è adatta per la prototipazione e la produzione di piccole serie e pezzi di ricambio.

Wacker ha presentato anche pellicole ultrasottili di precisione prodotte al 100% di silicone. Hanno un'elevatissima precisione dello spessore dello strato e possono essere ottenute con spessori fino a 20 micrometri e con una rigidità dielettrica specifica superiore a 100 kV / mm.

Grazie alle loro proprietà elettriche e meccaniche, nonché alla loro stabilità e compatibilità ambientale, le pellicole in silicone ultrasottili di precisione possono agire come polimeri elettroattivi per essere utilizzate in prodotti da indossare intelligenti e per produrre energia da centrali elettriche ad onde.

Inoltre, negli attuatori, possono controllare piccoli movimenti. Ciò consente la progettazione di pompe molto precise ed efficienti, relè elettrici, muscoli artificiali, dispositivi di presa e sistemi audio.

Un altro punto saliente di CIIE è stato il processo di stampa 3D di WACKER per il chewing gum. È il primo al mondo e si basa sulla nuova base in gomma da masticare premiscelata Capiva di Wacker.

La viscosità di questo prodotto è significativamente inferiore rispetto alla gomma base convenzionale e quindi può essere lavorata con una macchina da stampa 3D. Con la nuova tecnologia, le forme di gomma non sono più limitate a bastoncini, palle e cuscini.
I produttori possono anche aggiungere ingredienti a base d'acqua e naturali, come succo di frutta, cacao o estratti vegetali.

Il chewing gum realizzato con Capiva è disponibile in un'ampia gamma di colori, forme e sapori. È anche meno appiccicoso della gomma convenzionale e può essere rimosso facilmente dalle superfici.

Se vuoi rimanere sempre informato sulle novità della stampa 3D iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here